Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Cinderella man

di Alessio Tambone , pubblicato il 17 Marzo 2006 nel canale SOFTWARE

“L'accoppiata da Oscar Ron Howard / Russell Crowe arriva in DVD con Cinderella man, storia reale del pugile Jim Braddock e delle terribili difficoltà della Grande Depressione americana. Un buon film, non c'è dubbio, arrivato però in un'edizione home video che non ci ha convinto fino in fondo.”

L'edizione in DVD - Qualità audio e video


Il menù di apertura del DVD

Buena Vista ha distribuito un'unica versione del film. L'edizione contiene un solo DVD 9 e presenta il film in formato 2.35:1 e compressione in 16:9 anamorfico. Siamo molto scontenti di questa versione e siamo altrettanto gelosi della Collector's Edition che abbiamo visto oltreoceano, che contiene decine di contenuti extra, foto e libro da collezione. Ma torniamo al mercato italiano. La compressione video è stata messa a dura prova dalla grana voluta dal regista, dalla presenza di molte scene buie e dalla durata notevole del film.

Siamo sul filo del rasoio: la qualità è accettabile, ma presenta a volte delle incertezze sugli sfondi e sulle basse luci. Hanno pagato molto i 144 minuti di film i menù animati, che sono stati compressi all'inverosimile e risultano molti ricchi di rumore. Riportiamo il grafico del bitrate video, che si attesta mediamente sul basso valore di 4.66 Mb/s. Ricordiamo ai nostri lettori che il grafico del bitrate che segue identifica la sola porzione video del disco, dopo aver escluso dall'analisi tutto il resto.


Il grafico del bitrate video, con valore medio di 4.66 Mb/s
-
click per ingrandire -

Abbiamo analizzato alcuni frame del film con il programma Adobe Premiere. Gli screenshot che seguono mettono in evidenza una tavolozza dei colori dominata da tonalità calde, con il punto del bianco spostato verso il rosso e il giallo per quasi tutta la durata del film. Queste considerazioni sono sottolineate anche dai grafico del vettorscopio ricavato dal Premiere. Nella nostra fase di test abbiamo preso in considerazione due frame, rubati da una scena ambientata nella casa del protagonista e dall'ultimo incontro sul ring contro il campione Max Baer.

 

L'analisi al vettorscopio dei due frame selezionati mostra la predominanza di tonalità calde
- click per ingrandire -

Dal punto di vista audio dobbiamo sottolineare la buona calibrazione dei canali frontali, che permette un'accettabile fruizione dei dialoghi senza troppo sforzo. Povero invece il fronte surround, relegato a pochi momenti, neanche troppo incisivi, durante gli incontri di boxe. Queste considerazioni riguardano la traccia italiana Dolby Digital 5.1 (@ 384 Kbps). Nell'ascolto della controparte inglese (@ 448 Kbps) abbiamo notato invece un canale LFE un po' più presente e un apporto audio migliore nelle scene più concitate e ricche di rumori. Per quanto riguarda i volumi di doppiaggio, preferiamo comunque la traccia italiana.