Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Polar Express - DVD Gift Edition

di Alessio Tambone , pubblicato il 23 Dicembre 2005 nel canale SOFTWARE

“Torna l'accoppiata da Oscar Robert Zemeckis / Tom Hanks per un'autentica favola di Natale. Finalmente in DVD, Polar Express arriva nel mercato Home Video italiano in tre edizioni. AVMagazine ha analizzato il Gift Box da collezione, due DVD con allegato un treno funzionante. Ecco il nostro giudizio”

Conclusioni

Dopo questa lunga carrellata di aspetti tecnici ed artistici andiamo a tirare le conclusioni finali per un giudizio totale del film e della edizione DVD. Tralasciando qualche sbavatura nella sceneggiatura, la trama è apparsa più che buona, regalando al pubblico sognatore un buon racconto pieno di morale e di una regia superlativa. La tecnica del Performance Capture ha evidenziato l'enorme potenziale (bisogna anche pensare al perfetto adattamento parola/labbra apprezzabile con l'audio in inglese) che però non è sembrato essere stato sfruttato fino in fondo.


Lo stesso desiderio per Boy Hero e Emmett "Doc" Brown
- click per ingrandire -

Bisogna evidenziare infine, per gli amanti delle citazioni, tre evidenti auto-riferimenti targati Robert Zemeckis. Uno di questi è riscontrabile nella sceneggiatura, quando il controllore annuncia la fermata successiva del Polar Express all'indirizzo 11344 Edbrooke, lo stesso indirizzo dell'abitazione di infanzia di Zemeckis. O ancora, dopo aver tirato la corda del "fischio" del treno a vapore, il protagonista afferma "Era da una vita che lo volevo fare", la stessa frase detta da Doc, in seguito alla medesima azione, in Ritorno al futuro III.


Troppo... per essere una semplice coincidenza!
- click per ingrandire -

Ma le citazioni sembrano influenzare anche la regia, con una ripresa della fermata del treno praticamente identica tra Polar Express ed ancora Ritorno al futuro III, con la macchina da presa posta per terra tra i binari ad inquadrare il maestoso sopraggiungere della locomotiva.


Le due pose intraviste da alcuni giornalisti
- click per ingrandire -

Permetteteci infine alcune considerazioni su quello che alcuni giornalisti hanno scritto sul film, in particolare sugli atteggiamenti di Babbo Natale, reo di essersi fermato in pose che, anche se solo intravedibili, hanno fatto gridare allo scandalo. In particolare un braccio destro sollevato, a richiamare un gesto di hitleriana memoria, ed una posa mussoliniana evidenziata per due volte. Il nostro consiglio per questi signori...è di lasciar perdere il cinema e dedicarsi ad altro!

L'edizione DVD. Tanta era l'attesa, per un titolo che era uscito nelle sale italiane più di un anno fa. Dal punto di vista tecnico sicuramente la qualità audio e video è ben al di sopra della media, inficiata però dalla pochezza dei contenuti extra e dagli errori di authoring del DVD sia per quanto riguarda i menù che la cover (sul retro della confezione si parla ancora di Motion Capture...).

Un DVD comunque che ci sentiamo di consigliare, da gustare sia in lingue italiana (gli Elfi che parlano con accenti regionali come il siciliano, il calabrese e il sardo...) che in lingua inglese.

E vista la natura del DVD, cogliamo l'occasione per augurare a tutti i lettori di AVMagazine e ai frequentatori del Forum i più sinceri auguri di un Buon Natale e di un importante Anno Nuovo!

Segue : La scheda Pagina successiva