Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

The Blues Brothers

di CineMan , pubblicato il 23 Settembre 2011 nel canale SOFTWARE

“Tra luci e ombre la commedia-capolavoro di John Landis approda in alta definizione. Il Blu-ray in Italia è distribuito da Universal”

Uscito di prigione, Joliet Jake (J. Belushi) scopre assieme al fratello Elwood (D. Aykroyd) che il vecchio orfanotrofio in cui sono cresciuti è a rischio vendita e occorrono subito cinquemila dollari entro una settimana. 'Illuminati' dal sermone musicale del reverendo Cleophus James (J. Brown) la coppia sa qual'è la cosa giusta da fare: rimettere insieme la Blues Brothers Band, organizzare una turnè e raccogliere alla svelta il danaro.

Inseguiti dalla polizia di mezzo stato dell'Illinois, con una ex-ragazza (C. Fisher) che dopo essere stata scaricata non vede l'ora di fare la pelle a Jake, la coppia inizia una corsa contro il tempo per contattare e convincere i membri del gruppo a tornare a suonare, recuperare gli strumenti e trovare il contratto vincente. Cult classico di John Landis di inizio anni '80, tra i migliori realizzati dal regista che ambientò la storia nella terra natìa.

Qualità video

L'edizione HD di Universal è interessante, confortata da un notevole salto di qualità rispetto ai precedenti DVD. Codifica AVC/MPEG-4, formato originale 1.85:1, c'è evidente riscontro di grana, legata con tutta probabilità all'originale cinematografia oltre a qualche lieve instabilità della pellicola. Tutto sommato un segno positivo del desiderio di rispettare l'originale lavoro di Stephen M. Katz senza un invasivo DNR. La solidità è altalenante, con momenti in cui si ravvisa calo di profondità di campo.

- click per ingrandire -

In alta definizione risaltano ulteriormente i limiti nell'immagine, su cui ipotizzare per esempio problemi nel corso delle riprese o fault in fase di telecinema. È il caso del capitolo 4, dopo circa 25 minuti dall'inizio, in cui si può notare una doppia immagine della parte posteriore del cappello dell'agente alla guida dell'auto che insegue Jake ed Elwood (vedi immagine). I colori nell'insieme convincono, neri nella media, saltuariamente potrebbe affiorare qualche limite in background.

Qualità audio

Per un'opera così 'antica' non ci si poteva aspettare molto quanto a effetti ed elementi discreti. A parte i gloriosi passaggi musicali, il panorama sonoro è piatto e privo di dinamica. La colonna sonora italiana ha anche qualche piccolo vuoto, come al capitolo 4, da min. 24,22 in poi, quando il testo visualizzato sul monitor nell'auto della polizia veniva riportato in italiano da un voice over 'elettronico', di cui qui si sente unicamente la coda finale “...are veicolo”, da “sequestrare veicolo”.

Migliora la traccia originale, sempre DTS lossy (754 kbps), dove la presenza scenica è superiore, con maggiore corposità degli elementi e concreta presenza dai due canali effetti + subwoofer.

Contenuti extra (SD)

Si riprende parte di quanto prodotto in passato con un documentario di poco meno di un'ora sulla lavorazione, suddiviso in quattordici capitoli; un focus sulla musica e dieci minuti di omaggio al compianto John Belushi. Assente, rispetto all'uscita americana, il trailer e certo più importante la possibilità di visionare il film in versione “Extended Cut”, che porta la durata dell'opera dagli originali 133' a 148', anche se gli elementi insertati risultano di relativo interesse e differente qualità in quanto acquisiti da diversa fonte.

La pagella secondo CineMan

Film 10
Authoring 7
Video 7
Audio 6
Audio V.O. 7
Extra 7

 

Articoli correlati

Top Vendite HD: Agosto 2011

Top Vendite HD: Agosto 2011

Classifica dei 10 BD più venduti nel mese di Agosto. In testa resiste Il Signore degli Anelli, incalzato da Dylan Dog e World Invasion. Non mollano Harry Potter e Avatar
Home Video HD: Settembre 2011

Home Video HD: Settembre 2011

Panoramica sulle uscite home video in alta definizione per il mese di Settembre 2011. Pubblichiamo il calendario delle uscite Blu-ray evidenziando i prodotti meritevoli di attenzione sul piano tecnico o artistico, con un breve sguardo al mercato estero con audio italiano. Buona collezione a tutti



Commenti (7)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: poe_ope pubblicato il 27 Settembre 2011, 11:12
Già preso ma non ancora visionato (né sentito...): leggendo la recensione direi che pur nei limiti dei materiali originali forse uno sforzo in più lo si poteva fare, considerando la caratura dell'opera... Tant'è, questo è quanto.

Ciao!
Marco
Commento # 2 di: shadowrunner pubblicato il 27 Settembre 2011, 11:18
Domanda

In quale versione estera è posso trovare audio Italiano e versione estesa?
Sempre che esista.
Commento # 3 di: Baphomet pubblicato il 27 Settembre 2011, 20:52
Insomma, ci sconsigliate per vari motivi il capitolo 4 : )
Commento # 4 di: Gold Scorpio pubblicato il 28 Settembre 2011, 10:54
Finisce che tra qualche tempo uscirà una versione migliore di questa e toccherà ricomprarlo...
Commento # 5 di: alpy pubblicato il 28 Settembre 2011, 13:32
La vedo dura, nonostante il titolo. Universal fa ottimi BD di film tratti da DI, ma purtroppo per i titoli vecchi non ci siamo.
L'unica che ultimamente sembra esseresi un pò illuminata è Warner, che ha tirato fuori degli ottimi transfer fatti probabilmente con film-scanner moderni di 4 o 5 film degli 80-90. Mi riferisco alle ultime uscite ovviamente. Già Il nome della rosa è un master di un pò di tempo fa, anche se comunque mi sembra buono. Vediamo se continuerà o se sarà l'eccezione che conferma la regola.
Commento # 6 di: ARAGORN 29 pubblicato il 28 Settembre 2011, 19:00
Strano... la rece di A.F. è ben più benevola sui fondamentali A/V

Tanto mi è arrivato quindi a breve troverò le mie personali conferme.... in un senso o nell'altro...
Commento # 7 di: poe_ope pubblicato il 29 Settembre 2011, 09:40
Lungi da me polemizzare sulle recensioni di AFD ma ormai è da un po' che ho smesso di leggerle, pur di tanto in tanto acquistando la rivista (e anche questa cosa ho quasi smesso di farla: le news che coi tempi di Internet sono già vecchie quando vengono pubblicate, i test sui prodotti che tali non sono, gli approfondimenti che trovo più completi e gratuiti sul web...).

Non che con DVHT vada meglio...

Comunque sia, nel fine settimana lo vedrò (e lo mostrerò per la prima volta alla mia pargola undicenne) di sicuro quindi...

Ciao!
Marco