Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Valhalla rising - Regno di sangue

di CineMan , pubblicato il 05 Luglio 2011 nel canale SOFTWARE

“Dopo Bronson il danese Winding Refn alle prese con un ipnotico racconto sui vichinghi. L'edizione Blu-ray è firmata 01 distribution”

In una landa sperduta vive tra impervie montagne una tribù di vichinghi. Tra essi un uomo ridotto in schiavitù (M. Mikkelsen), privo di un occhio, usato come lottatore in combattimenti all'ultimo sangue, guidato dall'odio, feroce e senza pietà. Non proferisce parola ma negli incontri è imbattibile, tutti lo temono, al punto da tenerlo costantemente incatenato. Il fortuito ritrovamento di una punta di freccia consente al campione di liberarsi, facendo strage dei suoi aguzzini. Il guerriero silenzioso si mette in cammino, seguito da un bambino, cui ha risparmiato la vita dal momento che il piccolo si era sempre preso cura di lui e che lo chiama One Eye.

I due incrociano il loro destino con quello di alcuni cristiani alla volta della Terra Santa da riconquistare. Saliranno tutti su una piccola imbarcazione, ignari del mortale approdo che li attende dopo settimane di deriva in mezzo alla nebbia. Vincitore per la migliore regia al Festival di Cannes 2011 per il film “Drive”, il danese Nicolas Winding Refn mette in scena un dramma anomalo, con dialoghi rarefatti, dove il silenzio è sostituito dalla pienezza di inquadrature da grande cinema. Ritmi lentissimi, esasperanti, violenza drammaticamente reale, cinema d'autore fuori dagli schemi. I 92,5 minuti del film potrebbero sembrare 3 ore.

Qualità video

Codifica AVC/MPEG-4, formato 2.35:1, ripresa nativa con telecamere Red One in 4k. La qualità d'insieme del BD-25 è notevole, con momenti di eccellente solidità e saltuario riscontro di solarizzazione in secondo piano, specie nei momenti con inferiore luminosità. Croma ricco, elementi saturi, come negli incubi rosso sangue di One Eye.

Qualità audio

DTS lossless italiano e inglese (core @1509 kbps) di resa interessante ma trovare effetti ed elementi discreti è raro per la costruzione dell'intera colonna sonora, non certo per limiti di compressione. L'ascolto dell'originale rivela un volume più elevato. A 52,04 min dall'inizio la traccia italiana contiene una frase in inglese.

Contenuti extra (SD)

Trailer originale.

La pagella secondo CineMan

Film 7
Authoring 6
Video 8
Audio 7
Audio V.O. 8
Extra 6

 

Articoli correlati

Home Video HD: Luglio 2011

Home Video HD: Luglio 2011

Panoramica sulle uscite home video in alta definizione per il mese di Luglio 2011. Pubblichiamo il calendario delle uscite Blu-ray evidenziando i prodotti meritevoli di attenzione sul piano tecnico o artistico, con un breve sguardo al mercato estero con audio italiano. Buona collezione a tutti
Home Video HD: Giugno 2011

Home Video HD: Giugno 2011

Panoramica sulle uscite home video in alta definizione per il mese di Giugno 2011. Pubblichiamo il calendario delle uscite Blu-ray evidenziando i prodotti meritevoli di attenzione sul piano tecnico o artistico, con un breve sguardo al mercato estero con audio italiano. Buona collezione a tutti



Commenti (7)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Benna80 pubblicato il 05 Luglio 2011, 15:38
Non capirò nulla di cinema ma io ho visto il film (in DVD) e lo considero meno piacevole di una martellata ripetuta nelle zone basse...

(tra l'altro basta leggere i commenti che si trovano in giro scritti da chi il film se l'è sorbito per capire di cosa si sta parlando)

Il ruolo del protagonista avrebbe potuto farlo CHIUNQUE, tanto non ha aperto bocca dalla prima all'ultima scena, manco per fare un verso di dolore... bohh!

Inquadrature che si soffermano sui personaggi per interminabili minuti in cui tu potevi tranquillamente andare in cucina, prendere una birra, stappartela, versartela e ritornare in sala che la scena era ancora la stessa.

Il parlato e il dialogo che c'è in questo film, se rapportato ad una normale conversazione, raggiunge si e no la mezz'ora.

Boh, piuttosto che tornarmelo a guardare vado a fare visita alla suocera...
Commento # 2 di: luctul pubblicato il 05 Luglio 2011, 17:01
Originariamente inviato da: Benna80
(tra l'altro basta leggere i commenti che si trovano in giro scritti da chi il film se l'è sorbito per capire di cosa si sta parlando)

...

beh sul 3d da me aperto in questo forum...direi che la maggioranza lo ha apprezzato....
Il ruolo del protagonista avrebbe potuto farlo CHIUNQUE, tanto non ha aperto bocca dalla prima all'ultima scena

se si calcola il valore di una interpretazione dal numero di dialoghi cancelliamo tutte le interpretazioni di film con dialoghi ridotti all'osso (di grandissimi registi peraltro)...d'altronde aspettarsi dialoghi dal protagonista risultava difficile visto che era...muto
Inquadrature che si soffermano sui personaggi per interminabili minuti in cui tu potevi tranquillamente andare in cucina, prendere una birra, stappartela, versartela e ritornare in sala che la scena era ancora la stessa.

frasi ahimè lette mille e mille volte per moltissimio film...film anche che hanno fatto la storia del cinema...lungi da me con questo salvare questo film a tutti i costi(anche se per me è ottimo)....ho fatto solo una considerazione
Commento # 3 di: mickes2 pubblicato il 05 Luglio 2011, 17:18
Originariamente inviato da: Benna80
Inquadrature che si soffermano sui personaggi per interminabili minuti in cui tu potevi tranquillamente andare in cucina, prendere una birra, stappartela, versartela e ritornare in sala che la scena era ancora la stessa.


questa frase è l'emblema, evidentemente certo cinema non rispecchia i tuoi gusti. i silenzi di Bergman, di kim ki-duk, di Bèla tarr, di Gus van sant, di Andrej tarkovsky, di Krzysztof Kieślowski...sai chi sono, vero?, sono 10 volte più forti di qualsiasi caciaronata made in USA.

perdonami, ma questa frase lascia il tempo che trova
Commento # 4 di: biffuz pubblicato il 06 Luglio 2011, 15:26
C'è un sacco di gente che trova noioso Il Signore degli Anelli perché c'è poca azione, quando invece a me davano fastidio proprio le scene d'azione che con lo stile di Tolkien non hanno proprio nulla da spartire. Conosco persino uno che si è addormentato al cinema e si è messo a russare... ovviamente io invece ho le edizioni integrali proprio per godermi le scene narrative. Anzi, adesso sto aspettando che arrivi il cofanetto in Blu-Ray nel mio negozio di fiducia.
Quindi, penso proprio che un film come questo possa piacermi...
Commento # 5 di: T19 pubblicato il 08 Luglio 2011, 07:18
visto ieri sera...
Bella fotografia ma il resto... della serie non scegliete il film dalla copertina.
E la classica martellata nei cosidetti.
Commento # 6 di: ilveromarcolino pubblicato il 08 Luglio 2011, 08:52
Originariamente inviato da: mickes2
perdonami, ma questa frase lascia il tempo che trova


Dai Mickes non infierire, sarà giovane!

Ricordo che anche io quando avevo vent'anni ero attratto, incuriosito più che attratto lo ammetto, dai lunghi dialoghi con quella che poi sarebbe diventata mia moglie!

Ora prediligo anche io il muto e vorrei averne una modello kim ki-duk!

Lascia fare al tempo.


M
Commento # 7 di: edobette pubblicato il 01 Agosto 2011, 23:48
Valhalla rising...è una cagata pazzesca!!!.....BRAVOOOO....CLAP...CLAP...CLAP...

...a parte gli scherzi, ho visto il film e in effetti nonostante abbia tenuto duro fino alla fine, non l'ho proprio apprezzato. A parte la fotografia davvero lodevole e la qualità del BD elevata.
La parte sulla barca in mezzo la nebbia è davvero estenuante, lunghissima. Peccato, si intuisce l'occasione mancata di realizzare qualcosa di rilievo. Alcune idee sembrano poco sviluppate e non nel verso giusto. E'un film acerbo, che lascia l'amaro in bocca e alla fine non soddisfa.