Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Taxi Driver

di CineMan , pubblicato il 27 Aprile 2011 nel canale SOFTWARE

“Il capolavoro di Martin Scorsese arriva in alta definizione in un'edizione per collezionisti numerata e limitata a 1500 copie”

New York, anni '70. Travis Bickle (R. De Niro) ha ventisei anni, ex-marine, nella vita non ha nessuno e nessuno lo vuole ascoltare, isolato in un mondo che attraversa con il taxi guidato ogni notte, sofferente per un'insonnia dalla quale non riesce a liberarsi. Le vuote giornate sono fatte di cinema porno, la scrittura di un diario, oppure sdraiato a letto, con lo sguardo che balena nel nulla, rimuginando sullo schifo di una città lurida, che ribolle delinquenza a ogni angolo. Colpito dalla bellezza 'pulita' di Betsy (C. Sheperd), giovane impegnata in una campagna politica, perde occasione per approfondirne la conoscenza, ignorante e gretto nel relazionarsi con lei. Depressione e solitudine trascineranno Travis verso il baratro della follia, trasformato nel corpo e nella mente, in preda a disturbi psichici. La sua ossessione diventerà prima un politico in corsa alla Casa Bianca ma anche quella di aiutare Iris (J. Foster), tredicenne prostituta in balia degli eventi. Per strapparla alle grinfie del suo pappone (H. Keitel), ingaggerà una violenta sparatoria, evitando per un soffio la morte. Elogiato dalla città, considerato un eroe dai familiari di Iris, tornerà a fare il tassista, scoprendo durante una corsa di avere per cliente proprio Betsy.

Apologo esistenzialista, tra le opere più emblematiche e importanti del cinema americano contemporaneo, devastante nella capacità di raccontare l'inferno e il degrado che albergano nelle grandi metropoli. Da manuale il doppiaggio di Ferruccio Amendola ma ci fu anche Giorgio Piazza a dare la voce al senatore Palantine.

Qualità video

Codifica video AVC/MPEG-4, l'opera è restituita all'originale, ruvida e tetra cinematografia di Michael Chapman, formato originale 1.85:1. Coloro che non hanno avuto la fortuna di vedere la pellicola in sala non commettano l'errore di travisare la grana per difetti del prodotto. Soprattutto nella seconda parte e nelle sequenze notturne. I colori sono a tratti insaturi, parte della cifra stilistica dell'opera, che qui torna nel suo drammatico fulgore. Neri convincenti. Un blu-ray in cui c'è pieno rispetto per il lavoro artistico e nessuna pericolosa presenza di filtri digitali.

Qualità audio

Accettabile l'audio DTS-HD Master Audio 5.1 italiano, che parte da un'originale missaggio limitato per dinamica, con miglioramento sostanziale per l'originale inglese sempre DTS lossless 5.1 canali che, nonostante la relativa presenza di elementi dal fronte rear, offre spazialità e ottima dinamica alla memorabile colonna sonora di Bernard Herrmann.

Contenuti extra

Primo commento del regista assieme allo sceneggiatore Paul Schrader risalente agli anni '80, secondo commento professor Robert Kolker, terzo commento di Paul Schrader, Scorsese sul film, 6 approfondimenti sull'opera, tributo al regista, Scorsese introduce agli storyboard, dallo storyboard al film, gallerie foto, sceneggiatura interattiva (in italiano!) durante la visione del film con opzione di 'sincronizzazione' tra la stessa e il final cut.

La pagella secondo CineMan

Film 10
Authoring 7
Video 9
Audio 8
Audio V.O. 9
Extra 9

 

Articoli correlati

Home Video HD: Aprile 2011

Home Video HD: Aprile 2011

Panoramica sulle uscite home video in alta definizione per il mese di Aprile 2011. Pubblichiamo il calendario delle uscite Blu-ray evidenziando i prodotti meritevoli di attenzione sul piano tecnico o artistico, con un breve sguardo al mercato estero con audio italiano. Buona collezione a tutti
C'era una volta in America

C'era una volta in America

Luci e ombre anche per il testamento cinematografico di uno dei registi italiani più amati di sempre. Warner distribuisce il Blu-ray del capolavoro di Sergio Leone



Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Tiziano1982 pubblicato il 28 Aprile 2011, 16:31
Grandissimo film peccato che non sia in una digibook bella e completa come quella de Il ponte sul fiume Kwai, non comprendo la scelta di fare un packing più grande ma privo di libricino, elemento interessantissimo presente in tutte le limited rilasciate dalla sony
Commento # 2 di: luctul pubblicato il 28 Aprile 2011, 16:43
Sono totalmente d'accordo con te....manca il book ...ci sono le cartoline(capirai...peraltro c'erano anche nella digibook del ponte sul fiume kway)....oltretutto pur mancando il book è un'arma non un bd....sembra un mattone
Commento # 3 di: cad92 pubblicato il 28 Aprile 2011, 19:50
tra ieri e oggi l'ho cercato in 3 negozi ma ancora non si trova............
Commento # 4 di: Tiziano1982 pubblicato il 28 Aprile 2011, 23:47
Fai prima a comprarlo sula rete, lo si trova ancora su diversi siti, ma affrettati, non durerà ancora molto