Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Windtalkers

di CineMan , pubblicato il 16 Marzo 2011 nel canale SOFTWARE

“Tra luci e ombre,l'epopea americana nel Pacifico raccontata dal maestro dell'action John Woo”

Seconda Guerra Mondiale, teatro d’operazioni nel Pacifico. Gli americani escogitano un modo per evitare che le comunicazioni radio finiscano intercettate dai giapponesi. Un gruppo scelto di marconisti indiani navajo si occupa di inviare e ricevere gli ordini. Ciascun operatore è affiancato a un marine, che ha l’ordine di salvaguardarne la vita ma anche di ucciderlo per evitare che cada prigioniero. Il sergente Anders (N. Cage), unico sopravvissuto al massacro della compagnia di cui era responsabile e per questo schiacciato dal rimorso, deve occuparsi del soldato Ben Yahzee (A. Beach), a partire dallo sbarco sull’isola di Saipan, di primaria importanza strategica. Il film segue le gesta eroiche di Anders, l’iniziazione agli orrori dei campi di battaglia di Yahzee e di un manipolo di eroi alla conquista di un’isola in mano a un nemico che non ha alcuna intenzione di arrendersi.

Elementi epici, coinvolgente cinematografia e un sontuoso impianto scenico non passano certo inosservati ma la mano di John Woo, tra i più importanti maestri dell’action nel suo periodo cinese, dopo il trasferimento negli Stati Uniti non è stata più la stessa. Sulla carta Windtalkers avrebbe potuto dare molto, ma a minare il risultato ci sono: la recitazione pressoché monocorde di Nicolas Cage, un racconto spesso sopra le righe con qualche azione che sfiora il ridicolo, ralenti che non convincono sempre oltre alle nauseabonda retorica in sottofondo.

Qualità video

La visione non tradisce l’età della pellicola. Codifica video AVC/MPEG-4, solidità, profondità di campo, dettagli in secondo piano con la possibilità di acquisire per la prima volta elementi in background, specie nelle sequenze con scarsa luminosità. Palette cromatica intensa, neri convincenti. Complessivamente un risultato ben sopra le aspettative, considerando i 9 anni dalla produzione. Un po' di grana potrebbe essere riscontrabile, specie se in presenza di grandi schermi. Difficile che possa trattarsi di limiti del master o della successiva compressione, molto più probabile che ciò sia da ricondursi alla cifra stilistica dell'originale cinematografia.

Qualità audio

Doppia traccia DTS-HD lossless italiano e inglese. Elevata apertura per le musiche, effetti anche dirompenti nei numerosi scontri a fuoco. Core a 1509 kbps per entrambe, comunque esaltanteformato lossy. Subwoofer profondo con ingaggi di sostanza.

Contenuti extra

Gli extra, tutti SD, contano il breve making of italiano dell'epoca di 5 minuti, l'originale americano di 11 minuti, spot originali, galleria foto e trailer.

La pagella secondo CineMan

Film 6
Authoring 7
Video 9
Audio 8
Audio V.O. 8
Extra 6

 

Articoli correlati

Home Video HD: Marzo 2011

Home Video HD: Marzo 2011

Panoramica sulle uscite home video in alta definizione per il mese di Marzo 2011. Pubblichiamo il calendario delle uscite Blu-ray evidenziando i prodotti meritevoli di attenzione sul piano tecnico o artistico, con un breve sguardo al mercato estero con audio italiano. Buona collezione a tutti
C'era una volta in America

C'era una volta in America

Luci e ombre anche per il testamento cinematografico di uno dei registi italiani più amati di sempre. Warner distribuisce il Blu-ray del capolavoro di Sergio Leone
Collector's Edition - Il Dottor Stranamore

Collector's Edition - Il Dottor Stranamore

Uno dei più grandi registi di tutti i tempi raccontò con dissacrante tono onirico l'America della guerra fredda e della costante minaccia nucleare



Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: GIANGI67 pubblicato il 16 Marzo 2011, 14:25
Acquistato,bel film,imho una delle migliori interpretazioni di Cage in assoluto
Commento # 2 di: luctul pubblicato il 16 Marzo 2011, 14:39
Concordo.film sottovalutato (anzi spesso bistrattato)....il comparto video da un esame superficiale mi è sembrato molto buono anche se non in maniera omogenea....il master credo sia studiocanal...
Commento # 3 di: vincent89 pubblicato il 16 Marzo 2011, 17:53
Originariamente inviato da: luctul
....il master credo sia studiocanal...

MGM vorrai dire
Commento # 4 di: Twest pubblicato il 16 Marzo 2011, 20:21
bravi

complimenti alla redazione che ora fa recensioni piu frequentemente come sarebbe logico!