Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Shakespeare in Love

di Alessio Tambone , pubblicato il 31 Gennaio 2011 nel canale SOFTWARE

“Pluripremiato agli Oscar accanto a Salvate il soldato Ryan e La vita è bella, il film diretto da John Madden racconta di un inedito William e della sua musa Viola. Il blu-ray è distribuito da Universal ”

Universal distribuisce in Italia il Blu-ray di Shakespeare in Love, fortunata rivisitazione della vita del bardo diretta da John Madden ed interpretata da una cast che accanto ai giovani Joseph Fiennes e Gwineth Paltrow vantava nomi come Judi Dench (la migliore) e Geoffrey Rush. Campione di incassi, il film sorprese tutti anche agli Oscar del 1998, portando a casa ben sette statuette - onestamente troppe - tra cui Miglior film, Miglior attrice (protagonista e non) e sceneggiatura (in quell'anno magico erano in sala anche Tom Hanks e Steven Spielberg per Salvate il soldato Ryan e il nostro Roberto Benigni per La vita è bella).

Film chiaramente sopravvalutato, ha però la fortuna di una sceneggiatura che mischia scene fastidiosamente romantiche a passaggi comici che spezzano la pesantezza della trama. E come spesso accade per i film in costumi made in Hollywood un lavoro artistico sul set veramente invidiabile. Pochi aspetti positivi sufficienti però a confezionare un film evidentemente sopra la media del 6.

Qualità video

L'amaray distribuito da Universal contiene un disco doppio strato con il film codificato in AVC (1080p) in formato 2.35:1. La pellicola originale doveva avere parecchi problemi: sono evidenti dalle prime scene infatti difetti originali (graffiature) che non sono stati eliminati, con una grana importante mascherata leggermente dal filtro DNR, che dona in alcuni passaggi una morbidezza a volte fastidiosa. Per fortuna questo difetto non è presente in tutto il film, che in molte sequenze conferma un buon dettaglio, sufficiente per apprezzare il pregevole lavoro effettuato sui costumi (Oscar per Sandy Powell). Buoni anche i colori del quadro generale e la resa visiva delle molte scene in ambienti scuri.

Qualità audio

Shakespeare in love si distingue per una codifica multicanale molto tranquilla, con una spazialità ridotta al minimo. La traccia italiana presentata in DTS 5.1 (768 kbps) è però sbilianciata verso i canali anteriori, motivo principale per il quale è preferibile la codifica in lingua originale presentata in DTS-HD Master Audio 5.1. Buono comunque il livello dei dialoghi, sempre comprensibili e ben miscelati con la colonna sonora.

Contenuti extra

Fulcro dei contenuti speciali è la clip Shakespeare in Love and on film della durata di 21 minuti, che racconta la realizzazione del film. Poi poca roba: alcune scene eliminate, un video dedicato ai costumi da Oscar (2 minuti), il trailer cinematografico e 21 spot televisivi. Tutti questi contenuti, purtroppo, derivano dall'edizione in DVD e sono stati lasciati in definizione standard. Durante il film si possono attivare inoltre due commenti (uno del regista John Madden, l'altro del cast e della troupe). Rileviamo però che questi due commenti non sono sottotitolati in italiano.

La pagella secondo Alessio Tambone

Film 7
Authoring 7
Video 6
Audio 6
Audio V.O. 7
Extra 5

 

Articoli correlati

Verità ad altissima definizione

Verità ad altissima definizione

Oliver Stone, Baz Luhrmann e Michael Mann hanno discusso al recente CES di Las Vegas, in un panel organizzato dalla Panasonic, del valore del blu-ray e dei cambiamenti introdotti dall’adozione di questo formato nella loro maniera di fare film
Home Video HD: Gennaio 2011

Home Video HD: Gennaio 2011

Panoramica sulle uscite home video in alta definizione per il mese di Gennaio 2011. Pubblichiamo il calendario delle uscite Blu-ray evidenziando i prodotti meritevoli di attenzione sul piano tecnico o artistico, con un breve sguardo al mercato estero con audio italiano. Buona collezione a tutti
Ritorno al futuro - La trilogia

Ritorno al futuro - La trilogia

Ieri notte Darth Vader è venuto giù dal pianeta Vulcano e mi ha detto che se non compravo l'edizione Blu-ray di Ritorno al Futuro mi avrebbe fuso il cervello...



Commenti (10)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: jaegerfan pubblicato il 01 Febbraio 2011, 00:35
Un buon film, un po' sopravvalutato è vero, ma sempre buono rimane. D'altronde è rinomata l'affidabilità degli Academy Awards.
Commento # 2 di: Picander pubblicato il 01 Febbraio 2011, 09:42
a me è piaciuto molto questo film, l'ho sempre visto come un omaggio al teatro da parte del cinema
Commento # 3 di: luctul pubblicato il 01 Febbraio 2011, 10:04
ennesimo titolo universal rovinato dai filtri....
Commento # 4 di: GIANGI67 pubblicato il 01 Febbraio 2011, 10:28
Una enorme rottura di +++++
Commento # 5 di: alpy pubblicato il 01 Febbraio 2011, 12:51
Film assolutamente insignificante imho, ma mi spiace lo stesso come sempre accade quando le case lavorano male o riciclano i vecchi master....
Commento # 6 di: vincent89 pubblicato il 01 Febbraio 2011, 13:43
Se qualcuno vuole farsi un'idea reale di come sia il BD ecco qualche SS: LINK
Commento # 7 di: luctul pubblicato il 01 Febbraio 2011, 13:47
Purtroppo io lo ho visto veramente questo bd...e pur non essendo certo uno dei peggiori titoli dove sono stati usati dei filtri a me dà fastidio lo stesso...poi varia molto durante il film...alcune sequenze sembrano risparmiate...altre....
Commento # 8 di: Dario65 pubblicato il 01 Febbraio 2011, 14:41
Imho, abbastanza sopravvalutato, ma non mi stupisce
Universal persevera...
Commento # 9 di: vincent89 pubblicato il 01 Febbraio 2011, 15:00
Onestamente gli SS non mi sembrano così brutti. Universal ha fatto molto di peggio
Diciamo che come trasferimento sembrerebbe un 7.5 (sempre valutando gli SS)...
Commento # 10 di: Dario65 pubblicato il 02 Febbraio 2011, 12:58
Probabilmente si, ma è sempre questo doversi accontentare nei titoli di catalogo che è veramente molto avvilente ...