Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Alien Anthology

di Alessio Tambone , pubblicato il 13 Novembre 2010 nel canale SOFTWARE

“Alien in alta definizione. 20th Century Fox distribuisce in Italia sei dischi Blu-ray da paura. Due le edizioni disponibili. Da non perdere”

Alien

Ridley Scott ha diretto nel 1979 il primo tassello della serie. Per buona parte del film scopriamo insieme all'equipaggio della Nostromo la pericolosità dell'alieno, totalmente inconsapevoli di cosa succederà nella scena successiva. E' questo il grande successo del film, insieme ad un design assolutamente riuscito e alla regia di Scott attenta a tenere sulle spine lo spettatore. Il merito dell'ottimo film va anche diviso con gli attori (su tutti Sigourney Weaver, Tom Skerritt e Ian Holm) e con la capicità di un team che ha creato un nuovo modo di fare cinema. In particolare sono rilevanti gli effetti speciali (Oscar nel 1980) e la colonna sonora ideata da Jerry Goldsmith, abile nel creare tensione sullo schermo sia con la classica partitura orchestrale che con riuscite alterazioni con l'echoplex.

Qualità video

Inserite il disco, premete play e poi... wow! E' l'espressione che si poggerà sulle vostre labbra dopo pochi minuti. La riedizione del film in alta definizione è strepitosa. A goderne sono soprattutto gli interni della Nostromo, ricchissimi di dettaglio e di buon contrasto, indispensabile in film di questo tipo. Qualche problema l'abbiamo riscontrato soltanto in brevissimi passaggi sugli incarnati, specie in scene con una decisa illuminazione (es. l'ultimo pasto di Kane).

All'esterno la situazione si complica leggermente. Sicuramente la codifica è buona anche in situazioni delicate come quelle di esplorazione del satellite, con una discreta profondità dei neri e con fumi e vapori visualizzati correttamente. Segnaliamo però una leggera perdita di dettaglio per l'astronave (le vecchie riprese dei modellini) e la comparsa di un saltuario disturbo sugli sfondi, che comunque non infastidisce.

Qualità audio

La traccia italiana è codificata in DTS. Per tutta la durata del film il flusso audio accompagna il video con diligenza e uniformità di resa, anche se l'azione si concentra un po' troppo sui frontali. Il canale LFE si presenta degnamente in tutte le scene in esterno legate all'astronave (atterraggio e autodistruzione) e all'uso del lanciafiamme (in particolare con l'esplorazione da parte del comandante Dallas poco prima della sua... scomparsa). La traccia in lingua originale proposta invece in DTS-HD MA e vanta con una migliore resa dei dialoghi.

Film 9
Video 8
Audio 7
Audio V.O. 8