Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Twister

di , pubblicato il 20 Agosto 2009 nel canale SOFTWARE

“Universal ha pubblicato in Blu-ray uno dei classici del genere catastrofico. Già dai tempi dell'uscita cinematografica e delle pubblicazioni su Laserdisc e DVD il film aveva colpito per la qualità dell'audio e degli effetti speciali, ora con il Blu-ray si gode appieno lo scenario in cui si scatenano le forze della natura”

Il film è del 1996, diretto da Jan De Bont e vede come interpreti Bill Paxton ed Helen Hunt. La sceneggiatura si basa su un'idea di Michael Crichton e della moglie Anne Marie-Martin. La storia è quella della cacciatrice di tornado Jo Harding (Helen Hunt) che insieme all'ex marito Bill (Bill Paxton), un bravissimo metereologo e ad una squadra di cosiddetti storm-chasers, decide di tentare l'impresa di immettere all'interno di un tornado un rilevatore capace di inviare molti dati scientifici sulla formazione e l'evoluzione di un tale fenomeno naturale. Con tali dati sarebbe possibile creare un modello per la previsione della formazione delle trombe d'aria e del loro tragitto, inmodo da stilare un piano di evacuazione per le zone interessate. I tentativi che i protagonisti fanno sono tanti e sempre più rischiosi. Nel 1996 erano passati solo tre anni dall' uscita al cinema di Jurassic Park, primo film DTS della storia (sempre di Universal) e per spingere il nuovo formato audio digitale i mix delle colonne sonore erano particolarmente curati sia sotto il profilo musicale che della tridimensionalità. Se si aggiunge che anche gli effetti CGI erano molto innovativi per l'epoca e la trama avvincente, ecco che risulta chiaro come Twister sia rimasto nell'immaginario collettivo come una pietra miliare del suo genere. Del resto la troupe dovette girare tutte le scene col cielo sereno e poi aggiungere in computer grafica sia il tornado che i suoi effetti sul paesaggio circostante: un lavoro che 13 anni fa non era affatto da poco. Si pensi poi che il tema è sempre stato molto attuale per gli Stati Uniti e comunque affascinante per gli spettatori di tutto il mondo, infatti il film, che è costato 92.000.000 di dollari, ne ha incassati ben 494.471.524.

Qualità Video

Il film è presentato su BD-50 nel formato originale 2.35:1 cinemascope ed è codificato in VC-1; il file video ha dimensioni rilevanti perché è di ben 28.68 GBytes. Si vede subito che il negativo è stato scannerizzato con molta cura, l'immagine è pulitissima e non ci sono spuntinature, il dettaglio è alto e fortunatamente non è stato inserito nessun edge enhancement. Sebbene un po' di grana ci sia, non sono stati applicati filtri tipo DNR che riducono lo sharpness, il contrasto è ottimo. I particolari di pelle e capelli sono ben visibili nei primi piani ed hanno una estrema naturalezza, da notare che sul furgone rosso di Bill Paxton si notano perfino i granelli della ruggine, assolutamente invisibili nella versione DVD e presumo anche in pellicola. Il livello del nero è buono, però in qualche scena non si intravedono tutti i particolari nelle parti in ombra. In ogni caso si tratta davvero di un bel lavoro, soprattutto perché si è investito su una buona scansione del negativo senza applicare i fastidiosi effetti di post-processing che rovinano il dettaglio.

Qualità Audio

La traccia originale è codificata in DTS-HD Master Audio 5.1 5156 kbps 24-bit, ed ha una dinamica impressionante; come già detto sopra molto dipende dall'ottimo mix dell'epoca, qui però il DTS-HD MA, essendo lossless, rende davvero al meglio il lavoro fatto nel 1996 come mai era stato possibile ascoltarlo. Le basse frequenze avvolgono le scene dall'inizio alla fine del film, gli effetti dei tuoni e del vento sono quanto mai realistici. I canali posteriori sono sempre attivi e conferiscono una ottima tridimensionalità alla scena sonora. Per la colonna italiana è stato invece scelto il DTS 5.1 half-rate 24-bit 48KHz, partendo da una traccia doppiata ed usando la stessa compressione usata per i DVD il risultato certo non eguaglia quello della lingua inglese, però i dialoghi sono perfetti, senza una sbavatura, e perfettamente integrati nella scena. L'unica impressione negativa è che quella spazialità così vasta si sia ridotta, ma la direzionalità dei canali è mantenuta da una traccia all'altra e diciamo che quella italiana è comunque una colonna sonora aggressiva.

Contenuti Speciali

In questa edizione sono presenti fortunatamente tutti i contenuti della Special Edition DVD, purtroppo data l'età della loro creazione, sono solo in SD;abbiamo intanto il commento del regista Jan De Bont e del supervisore degli effetti speciali Stefen Fangmeier, tale commento è stato registrato 4 anni fa proprio per la riedizione DVD, i due parlano molto degli aspetti scientifici dei tornado e di come sia stato difficile realizzare in CG tutto lo scenario, sono molto interessanti i dettagli tecnici in cui si scende. C'è il classico Making Of di 14 min, che è uno speciale realizzato per la HBO con un collage di scene del film ed interviste agli attori, niente di particolare ma comunque una bella preview dell'atmosfera del film. Troviamo anche una featurette di 9 min dal titolo Anatomia di un Uragano, in realtà è un trailer esteso ma condensa in poco tempo molte informazioni sulla realizzazione e scene del film. C'è poi il trailer cinematografico originale, ed un documentario di 29 minuti intitolato A caccia di uragani, che include interviste più recenti a Bill Paxton e Jan De Bont i quali non nascondono il proprio orgoglio per la produzione dell'opera, e illustra come il film si collochi nella storia del cinema hollywoodiano. Poi abbiamo un altro documentario di ben 44 min dal titolo I tornado, realizzato per History Channel è sicuramente il contenuto extra più interessante del disco: esplora la natura di questi fenomeni catastrofici, la storia di alcune città e villaggi nel mondo devastati da essi e i progressi tecnologici della scienza sul poter predire l'arrivo di un tornado ed evacuare le zone a rischio. Come ulteriore bonus abbiamo infine il videoclip musicale dei Van Halen dal titolo Humans Being, canzone inclusa nella colonna sonora del film.

Un film che è ormai un classico del genere in una edizione che giustifica appieno l'acquisto in alta definizione, anche per chi già avesse la versione DVD. I vantaggi del Blu-ray qui sono messi bene in evidenza, soprattutto dal punto di vista dell'audio lossless.

La pagella secondo Edoardo Ercoli

Film 6
Authoring 6
Video 7
Audio ITA 6
Audio V.O. 8
Extra 7

 



Commenti