Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Eagle Eye

di Edoardo Ercoli , pubblicato il 02 Agosto 2009 nel canale SOFTWARE

“Nato da un'idea di Steven Spielberg, Eagle Eye trae ispirazione da un racconto di Isaac Asimov: l'action triller ai limiti della fantascienza viene presentato in un'edizione di qualità, con codifica video in un ottimo AVC e una buona dose di contenuti speciali, anch'essi in HD e con qualità eccellente.”

Il film uscito in America nel 2008 è diretto da D.J. Caruso e vede come protagonisti Shia LaBeouf, ormai consacrato da Transformers, e Michelle Monaghan. L'idea della realizzazione del film è del bravissimo Steven Spielberg, e la storia trae ispirazione dal racconto "Tutti i guai del mondo" di Isaac Asimov. Nella fase di pre-produzione la Dreamworks cercò di convincere Spielberg ad essere egli stesso il regista del film, ma questi declinò essendo troppo impegnato allora nella realizzazione di Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo partecipando alla realizzazione dell'opera come produttore esecutivo. La regia venne allora affidata a D.J.Caruso che ebbe anche un ruolo determinante nella scelta di Shia LaBeouf come attore protagonista, in quanto questi aveva già lavorato con Caruso nel 2007 nel precedente Disturbia. Nella fase di pre-produzione la sceneggiatura del film era stata affidata a Dan McDermott ma all'avvio della produzione fu riscritta da un team di sceneggiatori diversi. Il fim racconta la vicenda di Jerry Shaw,  un giovane un po' sbandato scosso dalla recente perdita del fratello che per lui era un riferimento; mentre rientra a casa Jerry riceve la telefonata d una donna misteriosa che gli dice di uscire di casa immediatamente perché sta arrivando l'F.B.I. per arrestarlo; il giovane ovviamente non dà credito alla cosa, invece si verifica proprio quanto detto dalla voce misteriosa ed il ragazzo viene catturato con l'accusa di terrorismo. Una vicenda analoga capita a Rachel Holloman, madre single, ed i due si ritrovano coinvolti in una vicenda ai limiti della fantascienza.

Qualità Video

Il film è presentato su BD-50 nel suo formato originale 2,35:1 ed è codificato in AVC. Si vede subito che il dettaglio è molto alto, il video è privo di artefatti apprezzabili e l'impatto è notevole. Sicuramente la qualità deriva in gran parte dall'ottimo negativo, ma è comunque rilevante che la qualità sia così alta pur essendoci moltissime scene scure e notturne. I colori sono molto saturi, ma non eccessivamente e danno un look accattivante all'immagine. Il livello del nero è molto buono, solo in uno o due punti qualche particolare viene nascosto ma la cosa è praticamente trascurabile, anche il contrasto risulta ottimo.

Qualità Audio

La traccia originale inglese è nel classico Dolby True HD 5.1  24bit 48kHz, ed è davvero aggressiva e coinvolgente. L'aspetto che maggiormente colpisce in questa colonna sonora è la precisione; i suoni sono localizzati in maniera eccellente e i canali surround costruiscono una scena con una profondità impressionante e con una cura dei particolari superiore alla media: basti pensare che anche i dialoghi compaiono nei canali posteriori in alcune scene. La traccia italiana è in Dolby Digital 5.1 640kbps, ed anche essa non è niente male. La dinamica è eccellente, i bassi molto presenti, i dialoghi ben localizzati e soprattutto integrati perfettamente nella colonna sonora musicale.

Contenuti Extra

Anche sotto questo aspetto l'edizione Blu-ray non offre il fianco a critiche: icontenuti speciali sono in HD, con una qualità davvero eccellente. Abbiamo: un making-of dal titolo Guerra Asimmetrica di 26 min: Dietro le quinte di Eagle Eye; intervengono il regista Caruso, LaBeouf e gli altri protagonisti sulla creazione del film e soprattutto su come stato difficile portare sulla scena il contenuto della storia. Scorre molto rapidamente e si segue bene. Poi abbiamo 4 featurette per un totale di 28 min. La prima si intitola Eagle Eye sul set: Washington D.C. dura circa 6 minuti e mostra le location a Washington D.C. dove sono state girate le riprese, la seconda dal titolo Il Mio Cellulare mi sta spiando? di circa 9 minuti, in cui vengono esposti i reali sistemi odierni per controllare le persone, ed i risvolti che questo ha sulla privacy; poi abbiamo Facciamo un gioco? anche questa di 9 minuti in cui si assiste al dialogo tra D.J. Caruso ed il suo maestro John Badham, e verte sugli aspetti tecnici della costruzione delle scene; infine l'ultima è In viaggio per Lavoro di circa 3 min, che mostra varie scene di ciò che è accaduto dietro le quinte. Ci sono poi Le papere, della durata di 7 min con divertenti errori sul set; le scene eliminate per un totale di 7 min che includono anche un finale alternativo ed alcuni particolari che preludono ad un eventuale sequel. Concludono l'ampia scelta di contenuti speciali il trailer cinematografico in HD e la galleria fotografica, con foto di scena e di advertising sul film: sono più di 30.

In buona sostanza, si tratta di un'edizione che non lascia spazio a critiche, ben fatta sotto ogni profilo; inoltre vale la pena sottolineare che Paramount ha inserito nei suoi Blu-ray i contenuti speciali in HD, dove disponibili, già dalle primissime edizioni americane , cioè da quando ancora non realizzava dischi per l'Europa. Addirittura, nelle primissime edizioni dei film di catalogo degli anni '90, c'erano i trailer a 1920x1080p , il che vuol dire che lo studio ha investito per scansionare in HD i trailer dei film vecchi, invece di riciclare quelli in SD già usati per i DVD come costume della maggior parte dei concorrenti, pur di fornire questo valore aggiunto all'acquirente finale e questo va sottolineato.

La pagella secondo Edoardo Ercoli

Film 7
Authoring 7
Video 8
Audio ITA 7
Audio V.O. 8
Extra 9

 



Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: guest_005317 pubblicato il 12 Agosto 2009, 19:03
Concordo con quello che ha scritto Edoardo,il BD merita sicuramente una visione anche perchè il film IMHO è veramente avvicente e poi sul lato tecnico si difende veramente bene tranne per l'ormai cronica assenza dell'audio italiano in HD.....ciaoooo