Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

The Truman Show

di Edoardo Ercoli , pubblicato il 03 Giugno 2009 nel canale SOFTWARE

“Arriva da Paramount in una buona edizione Blu-ray Disc, il film del regista Peter Weir che vede un Jim Carrey in ottima forma, protagonista di un reality show portato all'eccesso: una originale commedia drammatica che rilegge in maniera critica lo strapotere della televisione e dei nuovi reality.”

Il film del 1998 è diretto dall'abile regista Peter Weir, sempre impegnato a proporre tematiche interessanti, di profondo significato, come in "L'attimo fuggente" ed è interpretato da un bravissimo Jim Carrey che, grazie a questa sua ottima prova, ha vinto un Golden Globe. Il film racconta la storia di un ipotetico reality show portato all'estremo. Il protagonista della vicenda, Truman Burbank, interpretato appunto da Carrey,  è una persona come tante, ha sposato una ex compagna di scuola dopo che l'amore della sua vita conosciuto al college, una ragazza di nome Silvia, se n'è andata; ha un lavoro sicuro, ed una vita regolare ma il suo sogno è sempre quello di lasciare la città per fare una vacanza dall'altra parte del mondo, e per la precisione alle isole Fiji, dove spera di rincontrare Silvia, che ha saputo essersi trasferita lì. Purtroppo Truman ha un'enorme paura del mare, a causa di un incidente che gli era capitato da piccolo e durante il quale suo padre aveva perso la vita, pertanto resta ancorato alla terraferma e dunque al suo paesino, che è situato su un'isola. La sua vita scorre normale, finché un giorno avviene qualcosa che cambia definitivamente la sua visione del mondo e della realtà che lo circonda. Il film è addirittura profetico, in quanto in tempi non sospetti denunciava già l'enorme potere della televisione, che rende passivi ed abitudinari gli spettatori e che non esita a far diventare spettacolo la  vita di gente normale. Complessi aspetti culturali ed antropologici affiorano dietro l'intreccio di questa commedia originale e piacevole, soprattutto in relazione all'incessante ricerca di libertà e verità da parte dell'individuo, cui si lega già la scelta del nome del protagonista (true man), che infatti è l'unico essere reale nello show, e della ragazza che è il suo vero amore e che ha sentimenti veri per lui, Silvia, mentre i nomi degli altri personaggi coincidono col nome di attori famosi. Al di là delle varie interpretazioni di tipo teologico ed ontologico che sono state date del film, quel che conta è la sferzante ironia con cui il regista fa sentire il suo giudizio pesante su chi utilizza il mezzo televisivo in maniera condizionante per la mente altrui e su chi se ne lascia ipnotizzare perdendo il proprio raziocinio e ottenebrando la propria sensibilità

Qualità Video

Il passo avanti rispetto alla precedente edizione DVD è lampante! Il video 1080p è codificato il MPEG-4 AVC, i colori sono molto più saturi e l'immagine è notevolmente più accattivante; il livello del nero, la profondità d'immagine e il rapporto di contrasto sono gli aspetti che più di ogni altro trovano giovamento da questa nuova edizione. Le parti più scure delle scene non sempre hanno il dettaglio delle più luminose, tuttavia la profondità dell'immagine è eccellente, ed i vari piani delle inquadrature si distinguono perfettamente. Il dettaglio non è ai massimi visti con i dischi Paramount, notoriamente molto curati, probabilmente per una questione di master, ed infatti si nota un leggero edge enhancement che è stato applicato per dare un look più "sharp",  tuttavia non si notano artefatti dovuti al master. Purtroppo è stato applicato invece un filtro DNR , forse per migliorare artificialmente la qualità di un master granuloso, che se da un lato rimuove un po' di rumore, dall'altro riduce un po' il dettaglio globale. Per quanto riguarda l'incarnato si alternano scene in cui i volti sono un po' slavati a tratti in cui l'immagine è assolutamente fantastica. Infine l'immagine sembra leggermente stirata in verticale per adattarla al formato 16:9 ed eliminare le sottilissime bandine nere altrimenti presenti visto il formato originale 1,85:1; anche se il fenomeno è lievissimo e solo i lettori più attenti e maniaci se ne accorgerebbero, la cosa può risultare più evidente osservando che gli oggetti che dovrebbero essere circolari sono 'leggermente' ellittici.

Qualità Audio

Sul fronte audio invece non ci si può affatto lamentare, intanto la colonna sonora inglese in Dolby True HD è eccellente: pur essendo infatti questo un film in cui il ruolo fondamentale è ricoperto dai dialoghi , ben allocati nel canale centrale, nella scena della tempesta si vede quali sono i vantaggi della codifica lossless, soprattutto rispetto alle codifiche nelle altre lingue che sono in semplice Dolby Digital 5.1; improvvisamente i canali posteriori mostrano prepotentemente la loro presenza, e sembra quasi di trovarsi in un film d'azione. Nella traccia italiana i bassi sono precisi e i dialoghi puliti e ben intellegibili. Pur non avendo il corpo della traccia lossless nelle scene più movimentate si difende benissimo per tutto il resto del film. Ottima anche la dinamica in tutte le tracce.

Contenuti Extra

Come contenuti speciali, quasi tutti in SD, ritroviamo praticamente quelli della precedente Edizione Speciale in DVD, il che è un bene per i collezionisti che vogliano avere un'edizione che sostituisca al 100% la precedente. Abbiamo: un making of di 42 min dal titolo "Come andrà a finire?", molto interessante perché concentra l'attenzione sull'aspetto di precursore dei tempi per la tematica del film. Per il resto verte sulla realizzazione del film, e molto interessanti sono le interviste a Peter Weir. Segue un secondo making of, più breve del precedente in quanto di soli 13 min, che parla principalmente della realizzazione degli effetti speciali; piuttosto insolito per un film del genere, ma molto interessante. Segnaliamo inoltre la presenza di quattro scene eliminate, per un tot. di 13 min, effettivamente non fondamentali per la trama del film, ma certamente gradite dagli appassionati. Infine abbiamo 2 trailers originali in HD, due spot TV ed una galleria fotografica della produzione. Una nota di merito a favore di Paramount quella di inserire i trailers in HD, pratica che purtroppo non tutte le case cinematografiche adottano.

La pagella secondo Edoardo Ercoli

Film 8
Authoring 7
Video 6
Audio ITA 6
Audio V.O. 7
Extra 8

 



Commenti (21)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Zubermen pubblicato il 08 Giugno 2009, 11:49
Ottima rece e bellissimo film (uno dei miei preferiti) per quanto mi riguarda aspetto a comprarlo, SkyHD lo trasmette praticamente tutti i giorni e per ora mi basta e avanza (anche se lo so che la qualità non è la stessa neh!).
Commento # 2 di: GIANGI67 pubblicato il 08 Giugno 2009, 11:58
C'e' un problema sull'aspect ratio,ben descritto sul thread del film...
Commento # 3 di: ninodiz pubblicato il 08 Giugno 2009, 12:52
l'articolo riporta
solo i maniaci se ne accorgerebbero


...... mah !!!!
Commento # 4 di: Drachetto pubblicato il 08 Giugno 2009, 16:27
Personalmente avrei comuque stroncato sotto l'aspetto video e/o Authoring il disco in oggetto perchè stravolgere l'aspect-ratio (cosa addirittura peggiore del Pan&Scan) è uno cosa che nel 2009 non sta ne in cielo ne in terra.
Commento # 5 di: Nicholas Berg pubblicato il 08 Giugno 2009, 17:50
solo i maniaci se ne accorgerebbero?!
ok che siamo appassionati e che l'effetto non è sempre percepibile,ma in alcune sequenze è assolutamente evidente..si ha proprio un fastidio..

es.quando ritorna il padre sembra Danny DeVito tanto è tarchiato...
nell'agenzia truman sembra avere la faccia di una rana con gli occhi che stanno per saltare fuori dalle orbite...

hanno inoltre omesso che l'immagine è tanto tagliata ai lati.....

questo è un confronto con la versione televisiva in hd..giusto per avere una idea...:
http://www.avsforum.com/avs-vb/showthread.php?t=1103757

la qualità video è elevata,ma non si può neanche arrivare a commentarla con errori del genere...non c'è recensione positiva che tenga..è da stroncare sul nascere.
Commento # 6 di: GIANGI67 pubblicato il 08 Giugno 2009, 18:43
Originariamente inviato da: Nicholas Berg
quando ritorna il padre sembra Danny DeVito tanto è tarchiato...

Pero' in effetti un simile errore stronca ogni considerazione tecnica sul nascere...
Commento # 7 di: Glass141 pubblicato il 08 Giugno 2009, 19:04
Quoto...

da lasciare alla polvere sopra gli scaffali....

ImHo
Commento # 8 di: loreeee pubblicato il 08 Giugno 2009, 23:23
non che mi interessi piu di tanto il titolo in oggetto ma non riesco davvero a capire come si possa fare un simile errore.. se chi ha fatto il disco ha sbagliato si ricomincia, mica si vende
Commento # 9 di: gian de bit pubblicato il 09 Giugno 2009, 20:14
cio' che hanno combinato con l'aspect ratio deformato e' da incompetenti, e sarebbe ancor piu grave se la cosa fosse stata fatta apposta premeditatamente

c'e' gia scritto tutto nel tread specifico aperto qualche settimana fa' .
Commento # 10 di: RESteve69 pubblicato il 10 Giugno 2009, 14:55
Non ci sono parole... Dei veri ASSASSINI!!!
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »