Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Batman Forever

di Edoardo Ercoli , pubblicato il 16 Febbraio 2009 nel canale SOFTWARE

“Il terzo episodio delle avventure di Batman, diretto da Joel Schumacher e uscito nel 1995, ha come interpreti principali Val Kilmer nel ruolo principale, con Tommy Lee Jones e Jim Carrey nella parte dei "cattivi". Se il film non è certo tra i più riusciti, si distingue per l'elevata qualità audiovideo e contenuti speciali”

Il terzo episodio delle avventure di Batman (che segue a “Batman” ed a “Batman-Il ritorno”) è stato diretto da Joel Schumacher ed è uscito nel 1995. Gli attori sono Val Kilmer nella parte di Batman, Chris O'Donnell in quella di Robin, Nicole Kidman nella figura della dottoressa Chase Meridian, Michael Gough in quella del maggiordomo Alfred Pennyworth, cui in questo film viene data maggiore importanza, quasi come padre adottivo per Bruce, e Pat Hingle in quella del commissario di polizia James Gordon (come già nei primi due episodi), Tommy Lee Jones e Jim Carrey rispettivamente nei panni dei “cattivi” Due Facce e l' Enigmista. E’ stata sentita la mancanza della regia di Tim Burton, cui si debbono i primi due episodi, nondimeno questo ha avuto tre nomination per gli Oscar (per la miglior fotografia, il miglior sonoro, ed il miglior montaggio sonoro). Un quarto episodio, “Batman e Robin”, è stato diretto di nuovo da Joel Schumacher, che prima di accettare la direzione del terzo episodio volle assicurarsi l’approvazione di Tim Barton, che oltretutto ne era uno dei produttori. Egli ha dovuto superare delle difficoltà nel rapporto con gli attori (il temperamento difficile di Val Kilmer, la suscettibilità e l’ostilità di Tommy Lee Jones di fronte all’ottima interpretazione di Jim Carrey, secondo molti quello cui più si deve la riuscita del film), tanto da affermare che non avrebbe voluto lavorare più con loro. Bob Kane fu presente a quasi tutte le riprese. La colonna sonora fu affidata a Elliot Goldenthal, che, per distaccarsi da quelle dei due film precedenti, non ascoltò le musiche del compositore cui subentrava, Danny Elfman. Così la scenografa Barbara Ling elaborò un’immagine nuova, un po’ fumettistica, di Gotham, ispirandosi alle architetture di New York degli anni '30, con le luci al neon della Tokyo di oggi. Della Batmobile furono creati due modelli differenti, uno per le scene statiche ed uno per le riprese in corsa; il primo giorno, per poter girare una scena col secondo modello, furono bloccati cinque isolati di Wall Street. Il costume di Batman è stato realizzato in un lattice molto leggero. Kilmer (come anche Keaton in precedenza) ha girato lui stesso molte delle scene d' azione del film. Il tentativo di attrarre un pubblico più giovane e meno problematico come interessi ha indotto Joel Schumacher ad attenuare le complessità psicologiche, le atmosfere oniriche e gotiche dei primi due episodi, col risultato, però, di un impoverimento estetico ed artistico che, aggravatosi nel successivo “Batman e Robin”, è stato sottolineato dalla critica ed ha provocato un annullamento dell’interesse per la produzione di film su Batman per 8 anni.

Il film

“Batman forever“ è una nuova avventura del supereroe, che si trova stavolta a lottare contro l'ex procuratore distrettuale Harvey Dent (ma l’Uomo Pipistrello per ora sa solo che sta di fronte al criminale Due Facce), desideroso di vendetta. Il boss mafioso Salvatore Maroni, durante il processo a suo carico, gli aveva buttato in faccia, sul lato sinistro, una quantità di acido tale da sfigurarlo. A seguito di ciò Dent è uscito di senno e pensa che sia stata colpa di Batman, per cui vorrebbe ucciderlo. Essi si fronteggiano durante una rapina di Due Facce ad una banca (poichè Batman, ovvero Bruce Wayne, ha sempre il ruolo di difensore di Gotham City, su incarico del commissario di polizia James Gordon), ma l’uno non riesce a colpire l’altro. La vicenda si complica con l’entrata in scena, durante la visita di Bruce ad una propria azienda, le Wayne Enterprises, del suo dipendente Edward Nygma, un inventore pazzo, che ha elaborato un meccanismo capace di influenzare le attività cerebrali, ufficialmente per migliorare la visione dei programmi televisivi...

Qualità Video

Il film è presentato nel suo rapporto originale 1,85:1 , il video è codificato il VC-1 come per gli altri film della serie. Joel Schumacher ha riempito questo terzo episodio con molte luci, il contrasto è molto elevato ed il livello del nero è buono. Il dettaglio è ottimo, ed i colori sono molto saturi, un'immagine accattivante, però magari meno adatta a rappresentare Gotham City di quanto lo era quella quella dei film di Tim Burton.

Qualità Audio

La colonna inglese è al solito in Dolby True HD 5.1, i canali posteriori sono sempre attivi e sono ottimi i panning tra un canale e l'altro; la regia audio è molto curata. La traccia italiana in Dolby Digital 5.1 640kbps, pur non avvalendosi della codifica lossless, presenta anche se in tono leggermente minore gli stessi pregi, anche i bassi sono molto evidenti ed i dialoghi ben definiti.

Contenuti Extra

Come negli altri della saga abbiamo anche qui una parte del mega documentario, la porzione qui presente si intitola "Reinventing a Hero" di 28 minuti, abbiamo poi l'immancabile trailer originale e le vignette animate sui personaggi buoni e cattivi, della durata di 2 o 3 minuti l'una. C'è poi il commento di Joel Schumacher per tutta la durata del film, molto gradevole da parte di bravo regista come lui. Segue una featurette dal titolo "Beyond Batman", divisa in 5 sezioni "Out of the Shadows: The Production Design of Batman Forever" (11 minuti), "The Many Faces of Gotham City" (9 minuti), "Knight Moves: The Stunts of Batman Forever" (7 minuti), "Imaging Forever: The Visual Effects of Batman Forever" (9 minuti) and "Scoring Forever: The Music of Batman Forever" (8 minuti), per un tot di 44 min totali, probabilmente è il migliore dei making of presenti sui 4 dischi della serie, ed è focalizzata sulla produzione. Abbiamo poi lo speciale televisivo in Standard Definition di 24 minuti dal titolo "Riddle Me This: Why is Batman Forever?"  presentato da Chris O'Donnell che però è più un mega spot che una attenta analisi della realizzazione della pellicola. Ci sono poi 22 minuti di scene eliminate, per la precisione 7: c'è così tanto materiale scartato che all'epoca si vociferava una possibile versione Director's Cut, poi abbandonata, ci sono scene di Val Kilmer nella Batcave ed anche sul passato oscuro di Batman , che potevano essere inserite per bilanciare un po' lo stile umoristico del film. Infine il video musicale di Seal dal titolo "Kiss from a Rose, purtroppo manca il video della canzone degli U2 "Hold Me, Thrill Me, Kiss Me, Kill Me" , la più bella della colonna sonora, forse non inserita per problemi di diritti.

Conclusioni

Certamente non è il più riuscito della serie di film su Batman, tuttavia la presenza di attori del calibro di Jim Carrey e Tommy Lee Jones è ovviamente di rilievo: i personaggi cattivi sono quelli che si ricordano di più in questi film sui supereroi. Dal punto di vista tecnico il disco è ineccepibile, ottime le codifiche audio e video e ricchi i contenuti extra.

La pagella secondo Edoardo Ercoli

Film 6
Authoring 7
Video 7
Audio ITA 7
Audio V.O. 7
Extra 8

 

Articoli correlati

Batman & Robin

Batman & Robin

Il quarto episodio della saga incentrata su Batman, datato 1997, è di nuovo diretto da Joel Schumacher, con l'uomo pipistrello interpretato da George Clooney. Anche se il meno convincente dei quattro dal punto di vista artistico, questo film spicca fra tutti sotto il profilo tecnico, sia audio che video che degli extra
Batman il Ritorno

Batman il Ritorno

Il secondo film sull'uomo-pipistrello, diretto da Tim Burton con uno straordinario Danny De Vito nei panni del pinguino, ha segnato la storia del cinema poiché fu il primo che portò nelle sale il formato multicanale digitale Doly Digital. Si tratta di un'ottima edizione in formato ad alta definizione con video di buona qualità e audio particolarmente curato. Ricchissima la dotazione di extra.
Batman

Batman

Il primo Batman, diretto da Tim Burton con Michael Keaton, Jack Nicholson, Kim Basinger e la splendida colonna sonora funky di Prince, ha dato inizio alla fortunata serie di film prodotti da Warner e viene presentato in una eccellente edizione in Blu-ray Disc con ottimo video, un audio discreto e una serie di contenuti speciali assolutamente straordinaria



Commenti (2)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: luctul pubblicato il 15 Aprile 2009, 12:11
francamente questo bd insieme all'altro Batman e robin è il peggiore dei quattro bd che per tutti i forumisti per quanto riguarda la qualità video si attiene a questa classifica
1)batman returns
2)batman
a seguire (ben distanziati) gli altri due
Commento # 2 di: GIANGI67 pubblicato il 15 Aprile 2009, 12:28
Elevata qualita' audiovideo...boh,a me tecnicamente non ha colpito affatto,in piu' il film in se' e' forse il piu' brutto della serie,imho.