Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

AV Magazine HD test disc - Beta 05

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 24 Febbraio 2009 nel canale SOFTWARE

“I primi dischi test in alta definizione di AV Magazine sono finalmente in downalod. Pensati per effettuare calibrazioni di proiettori e display, sono disponibili in questa prima fase in versione beta e in quattro versioni, differenti per applicazione e frequenza di quadro.”

A cosa e a chi servono questi dischi test?

Una importante premessa: i dischi test oggetto di questo articolo NON SONO COMPATIBILI con lettori DVD e DivX. Per leggere i dischi è necessario possedere un lettore Blu-ray Disc oppure un computer in grado di riprodurre file ad alta definizione in formato.m2ts.

Per il momento i dischi test di AV Magazine posso essere utilizzati per tarare videoproiettori e display, con e senza l'ausilio di strumenti di calibrazione. La sequenza dei segnali test per la taratura dei colori e del bilanciamento del bianco è stata ordinata per un utilizzo con l'ottimo software HCFR (disponibile gratuitamente in lingua francese e inglese presso il sito web homecinema-fr.com). In particolare, la sequenza dei segnali test per la misura delle coordinate cromatiche del gamut (primari e secondari) segue proprio la specifica sequenza del software HCFR.

In futuro si aggiungeranno ulteriori segnali test statici ma soprattutto arriveranno segnali video in movimento, sia a scansione interlacciata che progressiva che potranno essere utilizzati sia per verificare il corretto funzionamento dei processori per il de-interlaccio e lo scaling, sia per verificare la quantità del motion blur, sia per verificare altri artefatti, specialmente quelli di movimento. Il disco test che ho in mente avrà dimensioni tali da suggerire una diversa forma di distribuzione rispetto al download.

Benché il controllo sulle fasi di encoding sia stato quasi "maniacale", non posso escludere errori sia in fase di encoding, sia in fase di decoding, soprattutto per quanto riguarda i corretti livelli RGB nei primissimi gradini della scala dei grigi. Ad esempio, il primo step al 10% della scala dei grigi a valle della deecodifica, dovrebbe presentare le tre componenti RGB tutte allo stesso livello (26 su 255) mentre con qualche lettore Blu-ray (soprattutto di tipo software) gli errori sono altamente probabili e in qualche caso anche in misura tutt'altro che trascurabile, soprattutto se teniamo conto la proporzione dell'errore: le differenze tra un "bianco" 255R 255G 255B e un'altro 254R 254G 255B saranno trascurabili. Quelle tra un grigio 26R 26G 26B e un altro 25R 25G 26B saranno più evidenti.

Tra i decoder software più precisi (testati in ambiente "Win_xp_32") segnaliamo quello di Cyberlink e quello contenuto nel software freeware "Media Player Classic Home Cinema". Quello integrato in "Nero Show Time" sembra meno accurato. Qualche differenza di "interpretazione" è presente anche in qualche lettore Blu-ray Disc, aspetto che ci permette di sottolineare che la qualità video dei lettori Blu-ray non è affatto identica. Ma questa è un'altra storia. La cosa più importante è che non viene garantita in alcun modo la precisione dei segnali test nel disco e/o a valle del lettore utilizzato anche perché qualche piccolo errore è comunque presente anche nella compressione AVC anche se al di sotto dell'incertezza di misura degli strumenti di misura più utilizzati.

I contenuti sono codificati secondo la raccomandazione EBU 709, quindi con dinamica compresa tra 16 e 235 step, pari alla totalità dei dischi Blu-ray presenti in commercio (almeno secondo le informazioni in nostro possesso). Dovete anche considerare questi contenuti con un vero e proprio "work in progress" poiché quello che ho inserito in questa prima beta è veramente la punta dell'iceberg rispetto al progetto che vorrei realizzare entro il prossimo settembre 2009. Spero infine che ci saranno tantissimi feedback sulla compatibilità di lettura dei vari lettori (sia per supporti DVD che Blu-ray Disc) e sugli stessi segnali inseriti nei dischi test. Mi aspetto anche di ricevere numerose richieste e consigli su nuovi segnali test da inserire nelle prossime revisioni.