Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Star Wars: The Clone Wars

di Alessio Tambone , pubblicato il 27 Gennaio 2009 nel canale SOFTWARE

“Warner distribuisce in Italia il Blu-ray di Star Wars: The Clone Wars, ultimo prodotto legato al franchise di Guerre Stellari. Gli eroi della galassia lontana lontana rivivono questa volta grazie ad un lungometraggio interamente realizzato in animazione 3D. Ecco il giudizio di AVMagazine”

Appunti sul film

Guardando The Clone Wars con gli occhi dell'appassionato non possiamo sorvolare sulla pochezza dello script, povero di contenuti, caratterizzazione dei personaggi e dinamiche avvincenti. Una comicità spicciola e lontana da quelle chicche delle serie originali. George Lucas si accontenta della sedia di produttore esecutivo, lasciando la regia a Dave Filoni, ragazzo cresciuto in Pennsylvania che ha debuttato come regista nella serie animata per TV Avatar: La Leggenda di Aang. Di chiara ispirazione anime, Filoni realizza un lavoro originale, che costituisce l'unica nota interessante del film. La galassia lontana lontana viene riproposta in un nuovo look mai applicato per Anakin&Co. e più in generale poco utilizzato nel campo dell'animazione tridimensionale. Le inquadrature ricercate, le luci intense e ben posizionate e qualche zoom realizzato con le macchine da presa virtuali restituiscono una buona profondità alla scena, con una fisicità e uno spazio che ci hanno favorevolmente sorpreso.

Resta l'amaro in bocca per qualche personaggio cartoonizzato non proprio felicemente. Cloni, droidi, Yoda, Obi-Wan Kenobi, il conte Dooku e la senatrice Amidala sono sicuramente superiori nella realizzazione rispetto ad Anakin e soprattutto al cancelliere Palpatine, sicuramente il personaggio meno riuscito del gruppo. La colpa è da imputare a texture e modellazione superficiale in fase di partenza.