Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Cofanetto James Bond

di Gian Luca Di Felice , pubblicato il 20 Novembre 2008 nel canale SOFTWARE

“In concomitanza con l'uscita cinematografica dell'ultimo episodio della saga di 007 "Quantum of Solace", Fox Italia ha rilasciato ben sei film della saga dell'agente segreto di Sua Maestà che sono proposti per la prima volta in Blu-ray, tutti totalmente restaurati e disponibili in edizione a disco singolo oppure in cofanetto”

Qualità audio-video


- click per ingrandire -

Iniziamo con un doveroso tributo all'ottimo authoring che presenta dei menu interattivi (BD Java) che richiedono qualche secondo di caricamento e che sono sempre richiamabili via pop-up. Solo durante la visione degli extra, è necessario andare su "Menu principale" per ritornare alle selezioni. In comune, tutte le edizioni godono di uno spettacolare lavoro di restauro. Le immagini sono sempre incredibilmente definite e i colori ricchi (specie le originali pellicole con stampa in Technicolor) e la resa non fa praticamente mai rimpiangere le edizioni di film di ultimissima generazione. Se la qualità è davvero degna di note nelle inquadrature diurne o ben illuminate, la nitidezza è leggermente meno esemplare nelle scene più buie dove affiora della grana e del rumore di fondo. A questo proposito segnaliamo, in particolare. i primi minuti (fino ai titoli di testa) di "Dalla Russia con amore" in cui la qualità è poco più che accettabile per poi riprendersi secondo i consueti standard.

Un capitolo a parte merita il più recente titolo di questa prima collezione Blu-ray - "La morte può attendere". Nonostante sia stato girato nel 2002, la nitidezza complessiva è paradossalmente inferiore a quella dei precedenti episodi. Se la resa cromatica è più equilibrata e in linea con quella dei film di ultima generazione (stampa DeLuxe), affiora più grana mista a rumore che ne penalizza (seppur leggermente) la qualità complessiva. Rimanendo ancora alla resa delle immagini, segnaliamo alcuni piccoli difetti riscontrati in alcuni dischi: in "Licenza di uccidere" al min. 24.13 c'è un leggero salto d'immagine, così come in "Dalla Russia con amore" al min. 1.55.11 e in "Solo per i tuoi occhi" al min. 1.47.22.


- click per ingrandire -

Venendo all'audio tutti i titoli, tranne "La morte può attendere" sono stati rimissati in 5.1 partendo dalle tracce originali monofoniche o al massimo stereo ed è quindi inutile attendersi miracoli. I dialoghi sono sempre ben focalizzati sul centrale, le colonne sonore godono di un discreto respiro e sono sempre pulite e nei momenti di maggior azione le tracce restituiscono anche una certa dinamica e coinvolgimento dei surround. Le tracce originali inglesi risultano leggermente più dettagliate ed equilibrate, ma le differenze non sono particolarmente significative. Ovviamente, il titolo con protagonista Pierce Brosnan è di un altro livello sotto ogni punto di vista: dinamica, risposta in frequenza, missaggio surround, respiro ed in questo caso consiglio vivamente a chi mastica l'inglese di riprodurre "La morte può attendere" nell'originale DTS HD High Resolution. Sin dalle prime sequenze introduttive è possibile apprezzare il maggior dettaglio e la profondità rispetto alla traccia doppiata in italiano. Complessivamente queste edizioni in Blu-ray sono il frutto di un lavoro molto accurato e la resa in HD regala un'esperienza di visione nuova alla saga di James Bond che qualsiasi appassionato della saga non dovrebbe lasciarsi sfuggire.

Per maggiori informazioni: www.foxbd.com  -  www.20thfox.it/dvd

 



Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: GIANGI67 pubblicato il 24 Novembre 2008, 15:46
Acquistato anch'io il cofanetto da 6 film e recensito su apposito thread.Debbo dire di essere d'accordo con voi sul ritenere La morte puo' attendereparadossalmente meno performante sul versante video.Direi addirittura che come qualita' il primo e' il migliore di tutti in assoluto.