Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Blu-ray: Speed Racer

di Alessio Tambone , pubblicato il 28 Ottobre 2008 nel canale SOFTWARE

“Disponibile dal 23 settembre su distribuzione Warner, Speed Racer e la sua Mach 5 volano verso il mercato home video in alta definizione. I fratelli Wachowski portano al cinema l'animazione classica di Tatsuo Yoshida. Ecco il giudizio di AV Magazine”

Scenografia e costumi

Naturalmente la maggior parte dei set sono stati realizzati al computer, con l'ausilio di riprese effettuate con enormi greenscreen. Lo scenografo Owen Paterson ha realizzato un mondo figlio di una fusione tra un era futuristica e un ambiente stile anni '60, con scenografie colorate e adatte alle linee delle vetture. Due sono gli ambienti realizzati realmente a causa del grande numero di scene ambientate. Il primo è naturalmente casa Racer, centro della vita della famiglia che in una tipica abitazione di periferia ha al centro del salotto la Mach 5. Un simbolo della totale simbiosi tra la famiglia e il mondo delle corse. Il reparto scenografie ha inoltre realizzato alcuni angoli della Royalton Industries, ispirandosi a città più fredde e pubblicitarie come Shanghai o Hong Kong.

Le stesse linee che hanno guidato lo scenografo nella scelta degli stili hanno ispirato la costumista Kym Barrett, che ha deciso di mantenere la stessa color palette dei personaggi per tutta la durata del film. Papà e Mamma Racer sono così rispettivamente associati al colore rosso e verde, mentre Speed indossa il blu e il bianco. Per mettere in risalto questi colori il reparto ha utilizzato molto arancio, turchese, rosa e fucsia all'interno dell'abitazione della famiglia. Questo insieme di tonalità sgargianti ha creato però qualche problema con il colore del greenscreen di fondo, costringendo il reparto ad analizzare attentamente ogni ciak trovando di volta in volta il rimedio cromatico adatto.