Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

La Bella Addormentata nel Bosco in Blu-ray

di Edoardo Ercoli , Luca Carosi , pubblicato il 13 Ottobre 2008 nel canale SOFTWARE

“La Bella Addormentata nel Bosco è il primo attesissimo classico Disney ad approdare nel formato Blu-ray. Per l'occasione è stato effettuato un eccellente lavoro di restauro, con il film nel formato originale 2.55:1. Pochi giorni fa la presentazione alla stampa italiana con il calendario delle successive uscite”

I dettagli del Blu-ray


Il packaging dell'edizione italiana Blu-ray che comprende due dischi  

- click per ingrandire -

L'edizione Blu-ray italiana, che al momento della presentazione purtroppo non era disponibile per la stampa, consta anch'essa di due dischi, con tutti gli extra contenuti nei DVD e naturalmente altro ancora, la cui traduzion e in Italiano è stata curata da Nunziante Valoroso di Roy Film. In particolare sono presenti filmati e contributi assortiti, come il cortometraggio Grand Canyon, realizzato nel 1958 insieme a La Bella Addormentata e vincitore del premio Oscar, e la ricostruzione virtuale del Castello della principessa, per vent'anni una delle principali attrazioni di Disneyland ma poi chiuso nel 1977. Ed ancora, non mancano approfondimenti sul disegno dell'opera e sulla sua colonna sonora, la cui canzone principale, "Io lo so", è basata sulla musica a suo tempo composta da Tchaikovsky per un balletto classico ispirato alla favola.


Un interessante grafico con le previsioni per il mercato italiano del Blu-ray 
- click per ingrandire -

L'evento, come detto, ha rappresentato anche l'occasione per fare il punto sulle prospettive del Blu-ray nel nostro paese. Ebbene, Disney si è mostra a dir poco ottimista sui tempi di penetrazione del nuovo formato nelle nostre case. Non un esercizio di fede, però, piuttosto delle attese basate su attenti studi di mercato con tanto di tabelle esplicative. Ad esempio, la velocità di diffusione del Blu-ray risulta persino leggermente superiore a quella del DVD nel corrispondente periodo del suo esordio commerciale. Inoltre, le stime da qui fino al 2012 parlano di una crescita esponenziale, con il raggiungimento fra quattro anni di una quota pari a un terzo del mercato italiano contro i due terzi detenuti dal DVD.