Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Blu-ray: 10.000 AC

di Alessio Tambone , pubblicato il 15 Settembre 2008 nel canale SOFTWARE

“Disponibile per l'home video HD e distribuito da Warner, 10.000 AC narra la personale visione della preistoria di Roland Emmerich, il regista tedesco trasferitosi in America autore del recente film catastrofico The day after tomorrow. Ecco il giudizio artistico e tecnico dell'edizione Blu-ray”

Terra selvaggia in Nuova Zelanda

Inizialmente la produzione prevedeva di rimanere in Nuova Zelanda soltanto per alcuni giorni. Ma un paio di mesi prima dell'inizio delle riprese, durante una delle tante ricognizioni in elicottero alla ricerca di location adatte, Emmerich ha trovato il posto definito da lui stesso "Eden". Malgrado i continui capricci del clima, la troupe ha potuto così girare le prime scene del film tra paesaggi ghiacciati che si stagliano sulle caratteristiche formazioni di rocce nere, offrendo un bel contrasto con i colori della seconda e terza parte della pellicola.

Il paesaggio originario utilizzato è protetto e la produzione ha dovuto lavorare molto per cancellare ogni traccia della propria presenza. “Abbiamo usato macchine con quattro ruote motrici e carrelli leggeri, che potevamo far muovere sull’erba senza lasciare impronte”, dice l’ispettore di produzione Jared Connon. “Abbiamo usato molto l’elicottero per trasportare le attrezzature e gli arredi del villaggio dei cacciatori”. Infine una piccola curiosità: prima di iniziare le riprese, la produzione ha chiesto ai Ngai Tahu (la principale tribù della regione meridionale) di visitare la zona per tenere una tradizionale cerimonia di benedizione maori.