Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Blu-ray: 10.000 AC

di Alessio Tambone , pubblicato il 15 Settembre 2008 nel canale SOFTWARE

“Disponibile per l'home video HD e distribuito da Warner, 10.000 AC narra la personale visione della preistoria di Roland Emmerich, il regista tedesco trasferitosi in America autore del recente film catastrofico The day after tomorrow. Ecco il giudizio artistico e tecnico dell'edizione Blu-ray”

Blu-ray: qualità A/V

Passiamo adesso all'analisi del Blu-ray. Per fortuna il disco è migliore del film, presentato su supporto BD-50 in formato anamorfico 2.40:1 con risoluzione 1080p. La codifica del video è stata eseguita in VC-1 e il bitrate del solo flusso video si attesta su 16.43 Mbps per un durata di 109 minuti. La codifica è eccezionale nelle scene all'aperto, restituendo un'immagine solida e con una buona saturazione. Il codec va in difficoltà al contrario nelle scene buie, nelle quali il dettaglio generale del frame appare notevolmente più basso.

Sette le tracce audio disponibili a corredo del video. Sei di queste codificate nel poco HD Dolby Digital 5.1 a 640 kbps. Tra queste la traccia italiana, realizzata con una buona tridimensionalità e un corretto volume dei vari comparti audio (colonna sonora, dialoghi, suoni). Ottimo invece il canale LFE, che in più di un'occasione (nel film non mancano scene d'azione) è un vero golden point per il coinvolgimento sonoro. Abbiamo infine anche ascoltato la traccia Dolby TrueHD in inglese, ma sinceramente non abbiamo trovato molte e importanti differenze rispetto alla controparte Dolby Digital. Tutto sommato, almeno questa volta, analizzando nel dettaglio le tracce noi italiani SD non ci siamo persi niente.