Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Blu-ray: Batman begins

di Alessio Tambone , pubblicato il 27 Agosto 2008 nel canale SOFTWARE

“In concomitanza con l'arrivo in sala de Il cavaliere oscuro, Warner Bros. Pictures distribuisce in Italia il Blu-ray di Batman begins, primo film della nuova serie dedicata all'uomo pipistrello diretta da Christopher Nolan, già uscito in edizione HD-DVD con alterni giudizi su qualità e interattivittà”

Costumi e gadget

Importante quanto la Batmobile, anche la Batsuit è stata ridisegnata in base alla nuova visione dell'uomo pipistrello. In contrasto con i modelli realizzati per i film precedenti, questo nuovo costume è molto flessibile e permette movimenti liberi e rapidi all'attore anche durante le scene di lotta. In altre situazioni - vedi George Clooney - l'attore aveva difficoltà anche a girare semplicemente il collo. La nuova Batsuit è formata da una sottotuta in neoprene alla quale sono state aggiunte 7 sezioni in lattice per le ginocchia, i polpacci, le gambe, le braccia, il busto, la schiena e il cappuccio.

L'inizio dei lavori era rappresentato da un calco del corpo di Bale dal quale è stato creato un modello di plastica poi lavorato con l'argilla. Questo doppio passaggio è stato reso necessario dalla volontà di eliminare completamente tutte le imperfezioni sin dalla partenza, per arrivare al successivo calco realizzato in schiuma di lattice in uno stato perfettamente liscio e modellato. In seguito si è provveduto a riempire il modello con una particolare mistura di gomma colorata di nero.

Particolare attenzione è stata infine riposta nella creazione del cappuccio - vero centro tecnologico della Batsuit - e nel mantello. In quest'ultimo caso è stato creato realmente quel particolare tipo di tessuto descritto nel film con nylon caricato elettrostaticamente. Il progetto originario è un processo approvato dal Ministero della Difesa inglese che utilizza questo tipo di materiale per creare particolari caschi della polizia londinese. La carica viene ottenuta facendo scorrere una particella elettrostatica al di sotto del materiale, precedentemente pettinato con la colla. Poi nel tessuto vengono inseriti dei filamenti che aderiscono tra loro attirati dall'elettricità.