Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

John Wick

di CineMan , pubblicato il 26 Giugno 2015 nel canale SOFTWARE

“Il ritorno del grande cinema di vendetta nell'esordio registico di uno stuntman veterano di Hollywood. Distribuzione del disco firmata da 01 Rai Cinema”

- click per ingrandire -

Criminale ritiratosi a vita privata dopo aver trovato l'amore, John Wick (Keanu Reeves) subisce un brutto colpo quando la compagna si ammala morendo precocemente ma non prima di avergli organizzato un ultimo regalo: un cucciolo di Beagle per aiutarlo a compensare la perdita.

Il tenero animale rappresenta un fragile quanto concreto barlume di speranza destinata a schiantarsi contro un carico di brutalità e morte nel momento in cui per un banale capriccio l'insano figlio di un boss della mafia russa, padrino un tempo in società con John, decide di rubargli la Ford Mustang del '69 uccidendogli il cane senza pietà.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

All'interno del cinema noir il filone 'vengeance' ha vissuto altalenanti stagioni, indebolito da un eccesso di storie superficiali sempre meno interessanti e in grado di aggiungevi qualcosa di concreto. A sorpresa vi ha restituito vigore un ex-kickboxer che a 24 anni entrò nel mondo del cinema diventando uno stimato stuntman a partire dal 1991, anno in cui partecipò alla sua prima pellicola, quello stesso “Point Break” che nemmeno a dirlo vedeva nel cast proprio Keanu Reeves.

Di fatto “John Wick” è il film d'esordio da regista dello statunitense Chad Stahleski (assieme al non accreditato collega David Leitch), classe 1968.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

Azione e adrenalina alle stelle eccellendo nel ritmo, nelle incredibili coreografie di combattimento e scontri armati o all'arma bianca, puro racconto di vendetta come non se ne vedeva da tempo con alcuni rimandi a produzioni del passato, su tutte il meraviglioso “Point Blank - Senza un attimo di tregua” di John Boorman del 1967 (al momento inedito da noi in HD) che ispirò ampiamente il remake del 1999 “Payback – La rivincita di Porter”, opere non solo accomunate da un albergo di lusso in mano alla criminalità organizzata, in grado di catturare la scena con trainanti elementi visivi e il contributo di interpreti altrettanto carismatici: Keanu Reeves, Mel Gibson e certo non ultimo l'indimenticato Lee Marvin.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

Sceneggiatura del semisconosciuto Derek Kolstad, con alle spalle gli scritti di due action minori nel 2012, che in questo “John Wick” ha immaginato un'intensa storia nera su cui permane qualche riserva, come nel caso dell'esecuzione di una donna killer messa al centro da quattro sicari disposti a croce i quali, mancando malauguratamente il bersaglio, si sarebbero potuti colpire a vicenda (qualcuno ricorda la 'lezione' di strategia impartita da Robert De Niro a Sean Bean in “Ronin“ di Frankenheimer?).

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

Nel cast anche altri due grandi attori: John Leguizamo nel ruolo cameo di un ricettatore d'auto oltre al killer professionista Willem Dafoe. Nota di eccellenza all'intensa e dirompente colonna sonora con calzanti brani hard rock di Tyler Bates (“300”) e Joel L. Richards.

Budget di circa 20 milioni di dollari e un risultato ai botteghini che ha sfiorato i 50 milioni per cui dovrebbe entrare in lavorazione un secondo film di cui al momento non si hanno notizie se sequel o prequel.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

Qualità video

BD-25, i 102 minuti dell'opera sono contenuti in un file di 'soli' 16,2 Gb, aspect ratio 2.35:1 (1920x1080/24p).

Girato interamente in digitale (Arri Alexa M e XT, Arriraw 2.8K, fonte IMDB, ndr), nonostante l'evidente compressione come riscontrabile nel relativo tracciato il risultato d'insieme rimane notevole. Solidità frame con alcune lievi flessioni in background e sui fondali (per esempio negli istanti che precedono i titoli di coda) restituendo nel complesso le notevoli ambientazioni del film con diverse tonalità colore tra elementi caldi e freddi come scelto dal cinematographer Jonathan Sela (“Max Payne”, “Giustizia privata”). Neri con buona profondità.

Come recentemente accaduto per “Magic in the moonlight” anche in questo caso non è difficile riscontrare inquadrature in cui elementi periferici prevalentemente nella parte bassa risultano in parte sfocati.

Analisi del bitrate
- click per ingrandire -

Qualità audio

Nel setup menù troviamo l'indicazione di una traccia “italiano 5.1 DTS master audio HD” e “inglese 5.1 DTS HD”. In realtà la sezione audio è composta da una DTS-HD Master Audio 5.1 canali (core @1509 kbps) per l'originale russo/inglese di eccellente resa, ricca di dinamica con subwoofer anche irruente.

Per l'italiano una lossy DTS High Resolution 5.1 canali (3.8 Mbit/sec) capace comunque di sostenere ampiamente il racconto tra elementi discreti e sostegno anche da parte dei canali rear. Presente un'inutile terza traccia AC-3 2.0 canali in italiano (192 kbps).

Il blu-ray americano è ancor più interessante per la presenza di una traccia Dolby ATMOS, che eventualmente si traduce in una Dolby TrueHD 7.1 canali, reference a giudicare dalle recensioni.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

Extra (HD)

Sei differenti approfondimenti sulla lavorazione con immagini dai set, interventi di parte di cast e troupe, seguendo il duro lavoro di Keanu Reeves nella preparazione atletica e alla guida dei veicoli che ha consentito di raggiungere travolgenti passaggi climax. In tutto circa 40 minuti di focus oltre al trailer.

Rispetto all'edizione USA assente il commento al film di Chad Stahelski e David Leitch. Sottotitoli in italiano.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

La pagella secondo CineMan

Film  8,5 
Authoring  6 
Video  9 
Audio ITA  8 
Audio V.O.  9 
Extra  7 

 

Articoli correlati

Taken 3 - L'ora della verità

Taken 3 - L'ora della verità

Tra clichè di genere e déjà vu il terzo film dedicato all'ex operativo CIA nato dalla penna di Luc Besson e Robert Mark Kamen. Distribuzione 20th Century Fox HE
Home Video HD: giugno

Home Video HD: giugno

Panoramica sulle uscite home video in alta definizione per il mese di giugno. Pubblichiamo il calendario delle uscite Blu-ray evidenziando i prodotti meritevoli di attenzione sul piano tecnico o artistico. Buona collezione a tutti



Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: g_andrini pubblicato il 30 Giugno 2015, 14:50
Finalmente un film con bitrate corretto (15 Mbits), come consigliato dal MPEG Group.