Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Mobile HW benchmark

di Franco Baiocchi , pubblicato il 03 Settembre 2013 nel canale MOBILE

“L'articolo sui sistemi di benchmarking parte dal settore mobile ed anticipa una lunga serie di guide che introdurranno un nuovo sistema di misura e di confronto dei risultati anche per le valutazioni su display, fotocamere, videocamere, videoproiettori, elettroniche audio, diffusori e auricolari”

Introduzione: cos'è un benchmark

Quando ci apprestiamo all'acquisto di un nuovo smartphone o di un nuovo tablet, ci concentriamo quasi esclusivamente sull'analisi delle prestazioni, spesso anche in relazione al prezzo, tralasciando purtroppo altri elementi essenziali, come il display, la fotocamera e la qualità di auricolari e uscita audio. In altre parole, siamo curiosi di sapere prima di tutto se il prodotto che acquisteremo sarà abbastanza “veloce” rispetto al prezzo d'acquisto o veloce in assoluto, magari anche solo un po' più veloce rispetto a quello che ha acquistato il nostro amico.

In questo senso, un sistema di misura delle prestazioni è utilissimo. Per misurare le prestazioni del nostro DUT (Device Under Test) vengono utilizzati una serie di programmi cosiddetti “software for benchmarking”. In realtà il “benchmark” (letteralmente: “punto di riferimento”) era in primis utilizzato in economia, e si trattava di una metodologia basata sul confronto sistematico che permetteva alle aziende di compararsi con le migliori.

Successivamente il temine “benchmark” è stato adottato anche nel campo dell’informatica per indicare un insieme di test volti a fornire una misura delle prestazioni di un computer, di una scheda grafica o altri sistemi dotati di microprocessore e sistema operativo per quanto riguarda diverse operazioni con l’importante possibilità di comparativa con “macchine” similari.

Tali test coprono e misurano diversi aspetti e funzionalità del DUT come la velocità del processore, la rapidità nell’eseguire determinate funzioni, l’accesso alla memoria, la capacità di renderizzare poligoni nel 3D, la velocità dei browser, etc.