Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Mirror Boombox 02 Union Jack

di Emidio Frattaroli , Franco Baiocchi , pubblicato il 24 Novembre 2017 nel canale MOBILE

“Il piccolo diffusore wireless della iUi Design, derivato dallo specchietto retrovisore della 'mini', ha dimensioni compatte, costruzione e qualità della riproduzione audio molto elevate e un rapporto qualità prezzo che ha dell'incredibile...”

Il Mirror Boombox è un diffusore wireless portatile prodotto dalla iUi Design, derivato dallo specchietto retrovisore della 'mini' con sistema bluetooth 3.0 compatibile a2dp/avrcp/hfp/hsp e supporto apt-x. Il diffusore è dotato di 2 altoparlanti schermati da 35 mm a lunga corsa per una potenza di 4 watt ciascuno, un radiatore passivo ellittico da 80x40 mm sul fondo del diffusore, ingresso linea con minijack da 3,5mm, batteria a ioni di litio ricaricable con cavo mini USB, per un'autonomia  dichiarata di 6 ore. Il Mirror Boombox dalla forma davvero caratteristica e dalla finitura con la union jack, è dotato di tre pulsanti a sfioramento per il controllo del volume posti sulla sommità, l'ingresso mini USB per la ricarica e il jack da 3,5 mm sul dorso, il pulsante di accensione spegnimento è invece situato sulla base di appoggio.

 
- click per ingrandire -

Caratteristiche dichiarate

  • sistema bluetooth 3.0 compatibile a2dp, avrcp, hfp, hsp 
  • supporto codecaac e apt-x 
  • batteria a ioni di litio ricaricable con cavo mini usb 
  • autonomia 6 ore 
  • pulsanti a sfioramento 
  • potenza 2 x 4 watt
  • altoparlanti schermati da 35 mm 
  • viva voce con microfono incorporato 
  • ingresso linea con minijack da 3,5mm
  • finitura: union jack 
  • dimensioni (mm): 145 x 100 x 97 
  • peso: 380 grammi


- click per ingrandire -

Vista la conformazione del diffusore, già con la giusta inclinazione per un ascolto diretto, è molto importante lala rispos in frequenza @ 75 dB SPL in asse, in regime anecoico simulato. Questa è molto regolare ed è compresa entro +/- 3dB da 200Hz fino a 12 kHz. Nonostante le dimensioni limitate degli altoparlanti, la risposta arriva con potenza relativamente elevata fino alle ottave inferiori, grazie non soltanto ai piccoli altoparlanti a lunga escursione da 35mm ma sopratutto al generoso radiatore passivo ellittico da ben 80 mm x 40 mm. 

 
- click per ingrandire -

Il quadro delle distorsioni armoniche è molto interessante, con prestazioni pienamente accettabili che non variano troppo passando da 75 dB SPL a 80 dB SPL. Nel registro più basso, la distorsione di terza armonica (le armoniche dispari sono quelle più fastidiise) è infatti ancora abbastanza contenuta. Alzando il volume interviene una limitazione che limita la pressione sonora a circa 83 dB SPL.


- click per ingrandire -

L'ascolto in ambiente, con diffusore poggiato su una superficie solida e sorda, è piacevole e l'estensione in frequenza, sia in basso che in alto, supera decisamente le aspettative. L'autonomia è molto vicina a quanto dichiarato: con volume quasi al massimo, per circa 80 dB di pressione sonora, si superano le 4,5 ore di riproduzione. Il rapporto qualità prezzo, considerando che su Amazon è disponibile a meno di 40 Euro, è quasi incredibile.

La pagella secondo la redazione di AV Magazine:

Dotazioni 7,0
Costruzione 8,0
Ergonomia 8,0
Prestazioni 7,5
Autonomia 7,0
Rapporto Q/P 9,0

Voto medio: 7,75

Per maggiori informazioni: https://amzn.to/2PmHy30

 

Articoli correlati

Sony SRS-XB10

Sony SRS-XB10

Il piccolo wireless speaker Sony è una piacevole sorpresa come qualità di riproduzione, potenza, autonomia, estensione in bassa frequenza e funzionalità, con possibilità di accoppiarne due esemplari sia per la riproduzione stereofonica che per una micro-distribuzione domestica
Native Union Switch speaker

Native Union Switch speaker

Il piccolo Switch ha una generosa batteria che ne consiglia l'utilizzo anche come power-bank, è capace di pressioni sonore molto elevate, ed è caratterizzato da una decisa esaltazione della gamma altissima, con qualche rinuncia in gamma bassa.



Commenti