Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

LAB: Huawei P10

di Emidio Frattaroli , Franco Baiocchi , pubblicato il 30 Marzo 2017 nel canale MOBILE

“Nuovo top di gamma, lo Huawei P10 è uno smartphone dalle prestazioni elevate, con un display tra i migliori misurati con tecnologia LCD IPS, un comparto audio spettacolare e un interessante comparto foto-video anche se ancora lontano dalle prestazioni di una reflex digitale discreta.”

Energia, conclusioni e pagella


- click per ingrandire -

Il terminale è dotato di tecnologia di carica rapida "Supercharge" proprietaria di Huawei, con alimentatore switching e cavo compatibili in dotazione che permettono, almeno in teoria, una carica che arriva fino a 22,5 watt (5 volt e 4,5 ampere oppure 4,5 volt e 5 ampere). Dopo numerose prove e soltanto con il cavo in dotazione, il terminale carica in modalità "Supercharge" con potenza sensibilmente inferiore rispetto a quella dichiarata e comunque soltanto nelle prime fasi di ricarica. In meno di 15 minuti la batteria raggiunge una carica del 20% con una corrente media superiore a 3 ampere ora. 

Con batteria al 30% la potenza di carica scende a meno di 14 watt (circa 3 ampere, se consideriamo una tensione di 4,5 volt). Con batteria quasi carica la corrente scende al di sotto di 1 ampere. In buona sostanza, con il suo alimentatore "Supercharge", per la carica completa (da zero al 100%) con terminale acceso, si impiegano quasi 100 minuti. Con batteria da 3.200 l'autonomia è discreta e si arriva agevolmente a fine giornata. La temperatura del terminale è quasi sempre sotto controllo, non soltanto durante la navigazione con browser nativo ma anche con benchmark pesanti come 3D Mark, dove il "thermal throttling" interviene solo dopo un paio di test consecutivi.


- click per ingrandire -

La potenza di calcolo del terminale è molto elevata ma non così tanto quanto ci aspettavamo, in relazione ai dati dichiarati sull'aumento di prestazioni rispetto a SoC e GPU di precedente generazione. Probabilmente, buona parte dei limiti rilevati nella potenza di elaborazione dipendono dall'ottimizzazione di software e firmware che non è stata ancora affinata (due aggiornamenti firmware in queste prime tre settimane). Per questo motivo, i test principali su CPU e GPU sarebbero da ripetere a distanza di almeno un paio di mesi e comunque quando ci sarà un aggiornamento importante. Segnaliamo a tal proposito qualche bug nell'esecuzione di 3D Mark, con evidenti errori di rendering per quanto riguarda curva del gamma (particolari scurissimi) e numero di sfumature (evidente color-bending).

Il comparto audio del P10 è spettacolare: benché la potenza d'uscita non sia molto elevata, è riuscito a scalzare dal primo posto in classifica tutti i terminali nei test di distorsione armonica, rapporto S/N e gamma dinamica. Il display è tra i migliori mai visti per tecnologia LCD IPS, con luminosità molto elevata e riproduzione dei colori quasi al pari dei migliori display con tecnologia AMOLED, come certificato dalle nostre misure sul display. Anche il comparto foto-video è molto interessante anche se le prestazioni di una foto-videocamera discreta sono ancora lontane. L'ergonomia, la ricchezza delle finiture e degli accessori in dotazione lo rendono un terminale appetibile; l'unica cosa che non ci ha convinto è il rapporto qualità prezzo che è allineato - purtroppo - a la stragrande maggioranza di terminali di fascia alta. 

La pagella secondo la redazione di AV Magazine

Dotazione 9,0
Costruzione 9,0
Ergonomia 7,5
Prestazioni 8,5
Audio 9,0
Display 8,5
Camera 8,0
Autonomia 7,0
Rapporto Q/P 6,0

Voto medio: 8,1

 

'

 

Articoli correlati

MWC: Huawei P10 e P10 Plus preview

MWC: Huawei P10 e P10 Plus preview

Huawei presenta al Mobile World Congress il suo nuovo smartphone top di gamma, nelle due versioni P10 e P10 plus con display da 5,1 pollici e5,5 pollici rispettivamente, dotato di SoC Kirin 960 e doppia fotocamera nata dalla collaborazione con Leica
Lenovo tablet Yoga TAB 3 Pro

Lenovo tablet Yoga TAB 3 Pro

Il tablet Lenovo riunisce una dotazione hardware esclusiva: soundbar con 4 altoparlanti, elaborazione Dolby Atmos, proiettore DLP con LED RGB, batteria da oltre 10 Ah per un'autonomia eccezionale, il tutto con costruzione e finiture da primo della classe, come la qualità audio e video, anche del videoproiettore DLP...



Commenti (11)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: SydneyBlue120d pubblicato il 28 Marzo 2017, 18:44
Attendo con impazienza confronto con Samsung Galaxy S7
Commento # 2 di: napodan pubblicato il 29 Marzo 2017, 06:20
Anche io attendo con ansia il confronto, ma con il Samsung Galaxy S8, il quale viene presentato oggi alle ore 17.....
Commento # 3 di: SydneyBlue120d pubblicato il 29 Marzo 2017, 08:07
Ovviamente anche io mi riferivo all'8 in realtà
Commento # 4 di: napodan pubblicato il 29 Marzo 2017, 09:38
Ottimo Sydney......allora siamo in due!
Commento # 5 di: SydneyBlue120d pubblicato il 29 Marzo 2017, 16:01
Aggiungerei al confronto anche Sony Xperia XZ Premium
Commento # 6 di: Nautilu$ pubblicato il 13 Aprile 2017, 16:24
Guardando questa presentazione mi sono fatto qualche domanda...:
- interessante comparto foto-video anche se ancora lontano dalle prestazioni di una reflex digitale discreta
...ma perchè, chi ha scritto l'articolo pensa che con il passare degli anni si potrà andare contro la fisica ed arrivare a quello che può fare un qualsiasi apparecchio fotografico con un sensore e un obiettivo ENORMEMENTE più grandi? .....il solo scrivere quell'affermazione sul titolo denota una totale inconsapevolezza in ambiente fotografico, oppure c'è bisogno di specificarlo perchè la maggior parte dei lettori ha bisogno di questa nota? (ergo, sono incompetenti tutti gli altri).... (scusatemi, ma dovevo dirlo! )
- spudoratamente identico agli ultimi (orribili) melafonini
- cornici, sia superiore che inferiore, orribilmente enormi!!!! Ma come...andiamo verso i cellulari borderless, e qui si va sempre peggio??
- nella banda inferiore c'è il tasto di navigazione esterno, che funge anche da lettore di impronte digitali grazie a cui, in base al tempo di pressione esercitata sullo stesso, si può tornare indietro o tornare alla home, oppure scorrendo con il dito sui due lati si possono visualizzare le attività recenti.
....e allora a che cosa serve la navbar a video? Spero almeno che si possa disabilitare del tutto tra le impostazioni della rom!
Commento # 7 di: SydneyBlue120d pubblicato il 13 Aprile 2017, 16:40
Originariamente inviato da: Nautilu$;4718541
...ma perchè, chi ha scritto l'articolo pensa che con il passare degli anni si potrà andare contro la fisica ed arrivare a quello che può fare un qualsiasi..........[CUT]


https://petapixel.com/2016/11/16/hi...ss-take-photos/
Commento # 8 di: Nautilu$ pubblicato il 13 Aprile 2017, 23:24
certo...certo... A parte che attualmente è un puro esercizio di stile o poco più (un sensore del genere per poter focheggiare in maniera precisa (calcolata da algoritmi) avrebbe bisogno di mangiarsi tutta la risoluzione del sensore).... e se vuoi zoomare casa fai, un crop?
Commento # 9 di: SydneyBlue120d pubblicato il 14 Aprile 2017, 07:54
Originariamente inviato da: Nautilu$;4718679
certo...certo... A parte che attualmente è un puro esercizio di stile o poco più


the company is planning to commercialize this tech as early as 2018
Commento # 10 di: fparmigi pubblicato il 21 Aprile 2017, 13:27
Io attendo il OnePlus 5, costa la metà e ha prestazioni migliori di tutti....
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »