Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

MWC: Huawei P10 e P10 Plus preview

di Franco Baiocchi , pubblicato il 27 Febbraio 2017 nel canale MOBILE

“Huawei presenta al Mobile World Congress il suo nuovo smartphone top di gamma, nelle due versioni P10 e P10 plus con display da 5,1 pollici e5,5 pollici rispettivamente, dotato di SoC Kirin 960 e doppia fotocamera nata dalla collaborazione con Leica”

Hands on e benchmark

Abbiamo la fortuna di avere tra le nostre mani uno Huawei P10. Lo smartphone con display da 5,1 pollici si presenta leggero e compatto, gradevole al tocco, maneggevole e di facile utilizzo anche se gestito con una sola mano. Le finiture sono davvero di pregio con un design accattivante, curato in ogni minimo dettaglio. Unica pecca, forse, è che il telefono è un po' scivoloso ed è facile che sfugga di mano se non si presta attenzione.

Il P10 non ha bottoni fisici ma è dotato di barra di navigazione virtuale configurabile dalle impostazioni o, a scelta di un tasto di navigazione esterno, che funge anche da lettore di impronte digitali grazie a cui, in base al tempo di pressione esercitata sullo stesso, si può tornare indietro o tornare alla home, oppure scorrendo con il dito sui due lati si possono visualizzare le attività recenti.

Il display IPS è molto luminoso, con colori profondi, specialmente il rosso che suggeriscono un triangolo di gamut molto ampio. Attivando la funzione "protezione" occhi è possibile variare la temperatura colore inoltre, nel menu temperatura colore è possibile calibrare il bilanciamento del bianco modificando direttamente il punto del bianco sui due assi (giallo-blu, verde-rosso). 

Abbiamo effettuato anche alcuni bechmark veloci per misurare le prestazioni hardware del dispositivo ed in particolare un system benchmark come basemark OS II, un browser bench come sunspider ed un benchmark per la GPU come Gfx di Kishonti.

 
 - click per ingrandire -

Come si può notare dai grafici basemark OS II evidenzia un sensibile aumento delle prestazioni del Kirin 960 rispetto a dispositivi di generazione precedente, miglioramento che non ha riscontro però per quanto riguarda il browser benchmark in cui, lo Huawei P10 si posiziona dietro a telefoni più datati anche se pur sempre top di gamma della loro generazione.


 - click per ingrandire -

Anche per quanto riguarda l'unità grafica, la Mali-G71MP8 si evince dal grafico un sostaziale miglioramento delle prestazioni anche se non così netto come ci aspettavamo.

Il nuovo smartphone Huawei monta sistema operativo Android 7.0 Nougat con interfaccia utente personalizzata EMUI 5.1 che introduce alcune novità a livello di miglioramento delle prestazioni come Ultra Memory, che gestisce il corretto uso della RAM imparando dalle abitudine dell’utente, ed Ultra Response che migliora la risposta al tocco sullo schermo. La navigazione all'interno dei menù è molto davvero molto fluida e piacevole, con l'assenza di microscatti o rallentamenti. Anche il rendering di pagine molto pesanti è immediato e lo scrolling delle stesse veramente molto fluido.

Si tratta quindi di un dispositivo di alto livello, curato in ogni dettaglio, di ottima fattura, costruzione, caratteristiche hardware e software. Il prezzo ci sembra comunque un po' eccessivo.

 



Commenti