Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Lumia 950 + Display Dock HD-500

di Emidio Frattaroli , Franco Baiocchi , pubblicato il 19 Luglio 2016 nel canale MOBILE

“Il top di gamma Microsoft è equipaggiato con un Soc Qualcomm Snapdragon 808 da 1,8 GHz, display AMOLED da 5,2 pollici quad HD con Gorilla Glass 3 e Touchscreen multipoint capacitivo, camera da 16MP con registrazione video 4K, memoria RAM di 3 GB e flash ROM da 32GB, espandibile con SDXC card fino ad oltre 200GB...”

Display Dock HD500


- click per ingrandire -

Assieme allo smartphone abbiamo ricevuto in test anche la Display Dock HD500, grazie a cui è possibile collegare il Lumia 950 o il Lumia 950 XL a un monitor più grande e altre periferiche come mouse e tastiera per lavorare proprio come se si stesse usando un Personal computer. La Display Dock HD500 ha la forma di un parallelepipedo a base quadrata con lato di circa 6,4 cm, con il lato inferiore di appoggio in gomma antiscivolo, le facce laterali formate da un unico blocco metallico di piccolo spessore che costituisce lo chassis del dispositivo e la facciata superiore in materiale plastico con al centro la serigrafia del logo Microsoft.

 
- click per ingrandire -

Su una delle facce laterali troviamo un piccolo LED multicolore che descrive lo stato del device e l'ingresso USB 3.1 type-C in cui collegare tramite apposito cavo lo smartphone, sul lato opposto invece sono situati 3 ingressi USB standard 2.0, di cui uno è un porta di ricarica a corrente elevata, un connettore USB type-C per l'alimentazione, due connettori per le uscite video di cui uno Display Port ed uno HDMI.

  
- click per ingrandire -

Collegando dunque il Lumia 950 alla Display Dock possiamo utilizzare un monitor normale per lavorare con il nostro dispositivo tramite l'app Continuum che ci permette di usare lo schermo del cellulare come touchpad di controllo o eventualmente di collegare una tastiera ed un mouse. Ci si presenta l'interfaccia standard di Windows 10, praticamente identica a quella di un comune pc desktop o notebook, che ci dà l'illusione di star lavorando con un vero e proprio computer.

  
- click per ingrandire -

La realtà però è ben diversa: possiamo utilizzare molte delle app installate nello smartphone, anche se in realtà, le normali applicazioni desktop non funzionano e addirittura nemmeno tutte quelle installate sul dispositivo che funzionano normalmente tramite il display e il touchpad, come si può vedere nella figura sopra.

 
- click per ingrandire -

La Display Dock non inficia nè aiuta le prestazioni del dispositivo che rimangono praticamente inalterate come confermano anche gli screenshot dei browser bench eseguiti in questa modalità che sono del tutto confrontabili con quelli effettuati con il device in modalità normale. Al momento, se consideriamo il numero di applicazioni disponibili, l'idea sembra geniale ma l'utilità della "Display Dock" è più che marginale. Al confronto sono più interessanti le soluzioni come Miracast et similia, anche perché pensare di utilizzare lo smartphone e "Display Dock" al posto di un notebook o di un PC è pura utopia.