Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

HTC Desire 626

di Emidio Frattaroli , Franco Baiocchi , pubblicato il 11 Novembre 2015 nel canale MOBILE

“Esponente della fascia media, il Desire 626 di HTC strizza l'occhio alla fascia medio-alta per la qualità delle finiture, dei materiali, per l'ottimizzazione del software e per prestazioni audio che, in alcuni aspetti, sfidano la fascia più alta del mercato”

System & Browser benchmark

Anche nelle analisi delle prestazioni dell'HTC Desire 626 abbiamo cercato di utilizzare unicamente benchmark che ci permettessero di comparare dispositivi con sistema operativo differente come Android e iOS. Tra i software di benchmarking "cross-platform" come System Benchmark abbiamo utilizzato GeekBench 3, che distingue le prestazioni single-core da quelle multi-core.


- click per ingrandire -

Come possiamo vedere dal grafico dei risultati del test, il Desire 626 non spicca certo a livello di pure prestazioni di calcolo e di performance hardware come d'altronde era prevedibile andando a dare un'occhiata alle specifiche tecniche. Con il suo Snapdragon 410 si pone tra gli ultimi della lista, dietro anche a telefoni top di gamma però di generazioni precedenti.


- click per ingrandire -

Anche Basemark OS II, altro benchmark cross-platform "All-In-One" che valuta le prestazioni generali di qualsiasi dispositivo Android, iOS e Windows Phone, conferma i non esaltanti risultati che già si evincevano con GeekBench 3, relegando il Desire 626 al ruolo di fanalino di coda assieme al Lumia 640 XL.


- click per ingrandire -

Altri sistemi di benchmarking universali sono i browser benchmark che "girando" appunto grazie ad un semplice browser presente in qualsiasi SO, ci danno un' idea delle performance del dispositivo indipendentemente dal sistema operativo montato sullo stesso. Noi abbiamo scelto di utilizzare Sunspider nella version 1.0.2 e Google Octane v. 2 usando il browser di default per effettuare il test. Prestazioni abbastanza deludenti con Sunspider addirittura peggiori del Nokia Lumia 640 XL che monta il fratellino minore Snapdragon 400 e Windows Phone.


- click per ingrandire -

Con Octane le cose migliorano leggermente, restituendo prestazioni paragonabili a telefoni dalle caratteristiche hardware superiori. C'è da dire che nonostante i risultati non esaltanti restituiti dai programmi di benchmarking, in realtà l'interfaccia del telefono è molto veloce e fluida, e non è affetta da microscatti o blocchi nella navigazione tra i menu, nell'apertura delle app, nella visione delle foto e dei video all'interno della galleria, presentando prestazioni "apparenti" al pari di smartphone con dotazione hardware notevolmente superiore. Anche la navigazione web con il browser di default è molto veloce, rete permettendo, e il rendering delle pagine è pressochè immediato, anche su siti notoriamente "pesanti".

Maggiori informazioni sull'esecuzione dei nostri System  e Browser  benchmark sono disponibili al seguente indirizzo: www.avmagazine.it/articoli/mobile/817