Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Microsoft Lumia 640 XL

di Emidio Frattaroli , Franco Baiocchi , pubblicato il 07 Settembre 2015 nel canale MOBILE

“Con meno di 200 Euro, Microsoft ha creato un piccolo miracolo, con qualità dell'audio e del display che superano di gran lunga alcuni concorrenti dal costo più che quadruplo, il tutto con un sistema operativo che riesce a far girare velocemente un hardware che notoriamente non brilla per le sue prestazioni”

Display benchmark

  
Le tre schermate principali per il setup del display
 - click per ingrandire -

Il display del Lumia 640 XL è un generoso componente con tecnologia LCD-IPS di qualità molto elevata. Prima di passare alle misure, apprifittiamo per sottolineare qualche particolarità del software di controllo, ad iniziare dalla gestione della luminosità che prevede tre livelli distinti che possono essere richiamati molto velocemente e che possono essere anche modificati a piacere. Il menu di setup prevede anche tre profili colore diversi ("standard", "brillante" e "freddo"), con quello "standard" che è tra i migliori mai misurati per naturalezza del bilanciamento del bianco e dei colori. C'è in più anche la possibilità di calibrare la saturazione, il bilanciamento del bianco e la tinta, che portano colori e bilanciamento del bianco al primo posto per qualità tra tutti i display mai passati dal nostro laboratorio. Maggiori informazioni sulle nostro misure sono disponibili nella guida sui Display benchmark pubblicata al seguente indirizzo.

Benchmark Luminanza

Il valore di luminanza più elevata è di 556 NIT. Selezionando manualmente il livello minimo, si scende fino a 3,42 NIT: in questo modo sarà possibile utilizzare il Lumia 640 XL anche di notte, al buio, senza disturbare chi dorme accanto a noi. Il valore di luminanza massima è così elevato da inserirsi prepotentemente al secondo posto nella nostra classifica, subito dietro l'iPhone 5, a garanzia di ottima visibilità anche in presenza di forte luce in ambiente.

Benchmark Rapporto di contrasto

Il rapporto di contrasto nativo del Lumia 640 XL è piuttosto elevato rispetto ad altri smartphone dotati di display con la stessa tecnologia (LCD). Il divario con i display AMOLED è disarmante, a favore di questi ultimi. Questo vantaggio sarà eclatante in ambienti molto scuri ma meno evidente con molta luce in ambiente. Sotto al sole, diretto o indiretto che sia, poco importa quale sia il massimo rapporto di contrasto: in quel caso vince chi ha il display più luminoso in assoluto e anche chi ha il miglior trattamento anti-riflesso.

Benchmark Gamma

La curva del gamma visualizzata è quella relativa alle impostazioni colore "standard". Benché il gamma medio sia molti vicino al riferimento di 2,22 il fatto che sia mediamente più elevato dona alle immagini una dinamica che sembra più elevata. Eppure, sulle basse luci, c'è il rovescio della medaglia con i primissimi gradini della scala dei grigi (fino al 4%) affogati al di sotto del livello del nero. La prestazione ovviamente è molto buona ma con qualche accorgimento sarebbe possibile fare qualcosa di più, diminuendo leggermente il gamma. Purtroppo l'utente finale non è in grado di modificare questi valori.

Il bilanciamento del bianco del Lumia 640 XL è  buono già con le impostazioni "standard", con una leggera dominante "fredda" che è più evidente sulle basse luci. Il Delta E (uv) è comunque contenuto, tanto che il Lumia 640 XL può posizionarsi al terzo posto in classifica, insidiando smartphone dal costo quasi cinque volte superiore!

Se poi si ha a disposizione un colorimetro e un pochino di pazienza, è possibile modificare manualmente il bilanciamento del bianco, in modo che si rasenti la perfezione. In questo caso il Lumia 640 XL va dritto al primo posto in classifica, surclassando anche i mostri sacri, con un divario di prezzo quasi siderale.

Gamut e Colori

 
- click per ingrandire -

Ed ecco infine il gamut dei colori, molto vicino al riferimento dell'alta definizione, con le impostazioni colore "standard". Con la calibrazione (diminuendo un pochino anche la saturazione), le prestazioni sono anche in questo caso al vartice della nostra personale classifica tra tutti i terminali misurati in questi ultimi due anni. 

Maggiori informazioni sull'esecuzione dei nostri Display benchmark sono disponibili al seguente indirizzo:

Display benchmark: www.avmagazine.it/articoli/mobile/818