Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Sony PlayStation 3 - prima parte

di Gian Luca Di Felice , Emidio Frattaroli , pubblicato il 23 Marzo 2007 nel canale GAMING

“La nuova console Sony, finalmente disponibile in versione europea, oltre che migliorare il coinvolgimento ludico si propone come un centro d'intrattenimento multimediale di elevata caratura ma anche come vera piattaforma di lancio del media Blu-ray Disc”

Un po' di storia

Correva l'anno 1994 quando per la prima volta Sony decise di entrare nel mercato dei videogiochi presentando la propria console con l'accattivante ed eloquente nome di PlayStation, il sistema a 32 bit basato sul supporto CD esce sul mercato giapponese nel mese di Dicembre, sfidando la dura competizione dei colossi di allora: Sega e Nintendo. Nel maggio del 1995, ad appena sei mesi dal lancio, la PlayStation ha già fatto breccia nel cuore di oltre 1 milione di giocatori giapponesi. In Italia arriverà il 29 Settembre del 1995 e già a Ottobre del 1996, la distribuzione a livello mondiale della PlayStation raggiunge le 9 milioni di unità, cifra destinata ad aumentare con l'arrivo di sequel importanti come Tekken 2, Ridge Racer Revolution e Wipeout 2097.

Nel 1997 la PlayStation si afferma ufficialmente come la console numero uno in Europa e stringe un eccezionale accordo di sponsorizzazione con la UEFA Champions League. Ad aprile 1998 viene lanciato il nuovo controller analogico il DualShock. Le sue due levette analogiche danno l'opportunità di avere un maggiore controllo in alcuni giochi, mentre la funzione di vibrazione incorporata consente di sperimentare in prima persona gli effetti dell'azione sullo schermo. A Gennaio 1999 la produzione di PlayStation tocca il traguardo delle 50 milioni di unità, mentre si è quasi concluso lo sviluppo della tecnologia alla base di una nuova console.

Il 2000 fu invece l'anno della nera PlayStation 2, posizionabile sia in orizzontale che in verticale e caratterizzata da una potenza di calcolo molto più elevata e da una risoluzione superiore. Seguendo la stessa filosofia della PlayStation, che era in grado di riprodurre i CD Audio, la PS2 continua a strizzare l'occhio al settore dell'HiFi e del video e venne dotata di una meccanica DVD. La nuova console consentiva di riprodurre anche i DVD Video, compresi i vari formati audio multicanale Dloby e DTS. Al termine dello scorso anno, la PS2 aveva venduto oltre 100 milioni di unità in tutto il mondo, di cui 40 milioni solo in Europa.

Nel frattempo, nel 2004 Sony decise di entrare nel fiorente settore delle console portatili, dominato fino a quel momento da Nintendo. Sony lanciò la PlayStation Portable, meglio conosciuta come PSP. Per questo nuovo prodotto, la Sony decise di introdurre l'UMD, un nuovo supporto ottico a "cartuccia" su cui stampare sia i giochi che i film. La PlayStation Portable offre, inoltre, anche la possibilità di ascoltare musica, vedere immagini fornendo, anche nelle versione più recenti del firmware, la possibilità di utilizzare un browser internet apposito.

Per la PSP c'è anche il supporto integrato alle reti Wi-Fi, che consente la connessione a Internet e la partecipazione contemporanea di più giocatori (fino a 16) a determinati giochi. Il parco titoli di PSP risulta ad oggi molto simile a quello PlayStation 2, riproponendo di fatto la maggior parte dei titoli più famosi e conosciuti in versione portatile. PSP non ha incontrato ad oggi il favore del pubblico, attratto maggiormente dal divertimento del Nintendo DS nonostante la minor versatilità funzionale offerta.