Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Degustazioni audio da So Cool

di Marco Cicogna , pubblicato il 16 Dicembre 2012 nel canale DIFFUSORI

“Dopo Lanciano e Roma, anche a Milano il piacere delle "Degustazioni Musicali" si rinnova presso il punto vendita So Cool di Milano, con una selezione musicale sinfonica di ampio respiro e con un sistema di riferimento con elettroniche Audio Research e diffusori Wilson Audio”

Le impressioni d'ascolto

La cronaca di ore ed ore di ascolti non si può certo esaurire nella lista dei brani utilizzati, sino a quaranta per ciascuna demo. Abbiamo toccato temi come quello del corretto volume d’ascolto, la “giusta” dinamica di un’orchestra, il colore ed il timbro nella resa degli strumenti, la differenza tra le diverse incisioni ed etichette. Il significato di “dinamica orchestrale” ha avuto buon gioco attraverso l’ascolto guidato di alcuni passaggi dalla Seconda sinfonia di Mahler, partitura tra le più possenti del repertorio. Il disco non suona da solo ed è certo che questa “fotografia” dell'evento sonoro ha bisogno di un “monitor”, nel senso di un riproduttore sonoro, per essere apprezzato. Chi, come me, pone l'accuratezza timbrica al primo posto nei parametri di giudizio di un diffusore dovrà concordare sull'assoluto rigore delle Wilson.

Anche il violino di Gil Shaham (DG) si è imposto nell'accurato equilibrio tra dettaglio e morbidezza, un suono presente e delineato privo di ogni asprezza. Sempre in casa DG l'energia delle sonate per violoncello e pianoforte di Beethoven, per la britannica Hyperion l'energico duetto tra violoncello e contrabbasso nelle sonate di Boccherini, per l'etichetta Telarc la tromba di Smedvig nel concerto di Hummel, potente e squillante, l'organo di Murray inciso dalla Telarc, il pianoforte nelle brillante e dinamiche incisioni di Velut luna e Deutsche Grammophon.

Dopo il primo assaggio dedicato a pochi strumenti il gioco è andato al rialzo, passando a pezzi sinfonici sempre più impegnativi, per un menu degustazione ai massimi livelli. Chi era presente ha potuto seguire le complesse evoluzioni dinamiche della Seconda di Mahler e vi assicuro che al termine sembrava che tutti non avessero fatto altro che ascoltare questa partitura per tutta la vita. Ancora una volta abbiamo dimostrato come proprio la grande musica abbia bisogno di essere ascoltata nel modo giusto per essere apprezzata.

In quasi tutti gli incontri ho voluto includere dei passaggi in formato “liquido” ad alta definizione, grazie alla presenza del Reference DAC di Audio Research. Il confronto è stato ovviamente con la corrispondente versione in “semplice” CD e ci si rende conto che le potenzialità di questo formato (almeno in ambito classico) potranno essere davvero colte se le majors si decideranno a rendere disponibile una più ampia discografia. I ben noti masters della Reference Recordings, ancora una volta, hanno evidenziato lo straordinario respiro e dettaglio anche ai bassi livelli di segnale. Un'esperienza da ripetere.

 

Articoli correlati

SIM2 M.150 e degustazioni audio a Roma

SIM2 M.150 e degustazioni audio a Roma

Lo scorso 10 novembre, presso Musical Cherubini a Roma, c'è stata una edizione speciale delle degustazioni musicali, caratterizzate dalla presentazione del nuovo proiettore SIM2 M.150 a cura di Emidio Frattaroli, un confronto tra vinile, CD e musica HD a cura di Marco Benedetti e dimostrazioni di musica classica a cura di Marco Cicogna.
La musica liquida High-End Audio Natali

La musica liquida High-End Audio Natali

Il noto distributore toscano ha dimostrato a Torino un impianto stereo High-End composto da elettroniche Audio Research, DAC USB Ayre 192kHz / 24 bit, giradischi EAT Forte e diffusori Wilson Audio Sophia 3. E' stata l'occasione per mettere a confronto supporti tradizionali e musica liquida lossless



Commenti