Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Sintoampli Onkyo TX-SR505

di Gian Luca Di Felice , pubblicato il 07 Settembre 2007 nel canale DIFFUSORI

“Il sintoamplificatore Onkyo TX-SR505 rappresenta per ora il modello di attacco della nuova serie "5"" del costruttore giapponese. Sette canali da 130W senza decodifica degli ultimi algoritmi HD e senza alcuna elaborazione video ma con switch HDMI con comodo pass-through 1080 24p, ad un prezzo allettante”

Interno e funzionalità audio


L'interno generale del nuovo Onkyo TX-SR505 è molto simile a quello del TX-SR605
- click per ingrandire -

L'interno del TX-SR505 è molto simile a quello del 605 e gran parte dei componenti sono assolutamente identici, fatta eccezione per la scheda dedicata ai circuiti video e all'elaborazione delle immagini. Ritroviamo quindi la stessa disposizione e cura costruttiva e l'amplificazione a componenti discreti, anche in questo caso affidata a 7 identiche coppie di transistor Toshiba. Anche la sezione di alimentazione utilizza lo stesso trasformatore: in questo caso però la scelta ci sembra più che adeguata alla fascia di prezzo del sintoampli.  


La teoria di tansistor Toshiba utilizzati anche nel modello superiore
- click per ingrandire -

Per quanto riguarda i chip di decodifica audio multicanale ritroviamo anche in questo caso l'ottimo DSP a 32bit Texas Instruments TMS320D e il Cirrus Logic CS42518 in grado di gestire flussi fino a 8 canali e campionamenti fino a 192kHz. La gestione dei flussi audio preamplificati è affidata ai relativi ingressi analogici che gli garantiscono comunque un buon margine operativo anche con le nuove sorgenti Blu-ray e HD DVD che devono però essere dotate di decoder interni. tramite gli ingressi audio digitali, Il TX-SR505 è quindi in grado di decodificare tutte le varianti  degli algoritmi Dolby Digital e DTS non HD e i DAC utilizzati lavorano a 192kHz / 24bit su ogni canale.


Particolari della scheda HDMI (a sinistra) e del DSP principale
- click per ingrandire -

Inoltre, se siete in possesso di una configurazione a 7.1 canali dei diffusori, i DSP interni consentono di estendere fino a 7.1 una traccia 5.1 o 6.1 e sono anche previsti gli effetti multicanale matriciali (Dolby Pro-logic IIx o DTS:Neo 6), nonché i vari effetti DSP tradizionali.. Durante l'ascolto di una traccia stereo PCM a 32, 44,1 o 48kHz (via flusso digitale), abilitando le modalità di ascolto Direct o Pure Audio le tracce vengono elaborate rispettivamente a 64, 88,2 e 96kHz.