Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Tutti al cinema: novembre

di Alessio Tambone , pubblicato il 03 Novembre 2014 nel canale CINEMA

“Suggerimenti e calendario completo per le uscite nei cinema italiani nel mese di novembre. Una rubrica di AV Magazine per essere sempre aggiornati su quello che succede all'interno dei cinema italiani, consigli sui film e trailer. A voi la scelta!”

Dal 20 novembre

Hunger Games - Il canto della rivolta - Parte I

Katniss Everdeen è sopravvissuta per ben due volte agli Hunger Games, contro ogni previsione. I potenti di Capitol City e il Presidente Snow preparano però la vendetta, distruggendo il Distretto 12 e i suoi abitanti, che si rifugiano nel Distretto 13 ritenuto precedentemente scomparso. Ed è proprio da quel luogo che Katniss guiderà la rivolta definitiva verso Capitol City.

Il terzo e ultimo romanzo di Suzanne Collins arriva sul grande schermo diviso in due parti, entrambe dirette da Francis Lawrence già dietro la macchina da presa del capitolo numero due. La pellicola vede il ritorno di Jennifer Lawrence, Josh Hutcherson e Liam Hemsworth nei rispettivi panni di Katniss, Peeta e Gale, oltre naturalmente al compianto Philip Seymour Hoffman e Stanley Tucci. Tra le new entry citiamo Julianne Moore che sarà la Presidentessa Alma Coin.

Goodbye to language

Descrivere la trama di Goodbye to language è un po' difficile. La pellicola, scritta e diretta dall'ormai 84enne Jean-Luc Godard, è stata presentata fuori concorso al Festival di Locarno, ricevendo inoltre il Premio della Giuria al Festival di Cannes. Protagonisti sono una donna sposata e un uomo single che si incontrano.

La trama è però irrilevante. La pellicola è fatta di immagini, assemblate spesso in modo discordante, concetti, discussioni, e veri e propri cortometraggi inseriti nel lungometraggio. Il tutto riletto attraverso una visione stereoscopica innovativa, da non perdere. Un altro pezzo di storia del cinema donato a noi dal maestro francese.

Sarà un Paese

Questa è un altra pellicola molto particolare. Il bilico tra film e documentario, Sarà un paese segna il punto di svolta del nostro Paese: analizzare il presente con la conoscenza del passato per costruire un futuro migliore. Nicola, trentenne incerto sul futuro, intraprende con il fratello di dieci anni Elia un viaggio attraverso l'Italia sulle tracce dell'eroe fenicio Cadmo. Lo scopo è quello di ridare un senso alle parole, registrando lungo il tragitto volti, luoghi, emozioni e memorie storiche.

Esordio dietro la macchina da presa per Nicola Campiotti, che scrive anche soggetto e sceneggiatura della pellicola. Il film è stato riconosciuto di interesse culturale dal MIBAC, premiato anche con il sostegno del Comitato Italiano per l'UNICEF per l'alto valore del messaggio contenuto.