Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Pirati dei Caraibi - La maledizione del forziere fantasma

di Alessio Tambone , pubblicato il 12 Ottobre 2006 nel canale CINEMA

“Jack Sparrow naviga nuovamente nelle acque dei cinema italiani. In sala è ancora in programmazione il nuovo episodio della saga piratesca, che richiama le vecchie leggende dell'Olandese Volante e del Kraken. Ecco il giudizio di AV Magazine”

La Maledizione della Prima Luna

La prima immagine apparsa in un lungometraggio dal vivo di Walt Disney era un dettaglio della Jolly Roger, la classica bandiera dei pirati con teschio e ossa incrociate su sfondo nero. Stiamo parlando del 1950 e del film L'isola del tesoro, lavoro ispirato al celebre libro di Robert Louis Stevenson e diretto da Byron Haskin (anche regista della prima trasposizione cinematografica de La guerra dei mondi). Dopo 53 anni è stata ancora la Disney con La Maledizione della Prima Luna a riportare in auge un genere che, dopo i grandi successi editoriali e cinematografici, sembrava ormai destinato al declino.


Da sinistra: il regista G. Verbinski, il produttore J. Bruckheimer e l'attore J. Depp

Complice è stato il parco divertimenti di Disneyland, che ha proposto al pubblico sin dalla sua inaugurazione nel 1967 l'attrazione dei Pirati dei Caraibi (allora basata sull'innovativa tecnica degli audio-animatronic) diventata ben presto una delle attrazioni di maggior successo dell'intero parco. Utilizzando questa attrazione come ispirazione, la produzione nel 2003 ha creato il grande successo mondiale de La Maledizione della Prima Luna: un film che ha incassato 650 milioni di dollari in tutto il mondo - 300 milioni solo negli Stati Uniti - ottenendo cinque candidature all'Oscar e svariati riconoscimenti in tutto il mondo.

Jerry Bruckheimer, produttore e principale artefice di questo successo, ha confessato di non aver mai pensato ad un risultato positivo di queste dimensioni. "Non nutrivamo grandi aspettative per il primo film della saga. Molti pensavano che si trattasse del solito film Disney per bambini, e in più c’era il fatto che la morte di questo genere cinematografico era ormai stata decretata da 40 anni e ogni tentativo di riportarlo in auge era miseramente fallito. Quando ‘La Maledizione della Prima Luna’ è uscito nelle sale ha colto tutti di sorpresa."

Successivamente c'è stata grande richiesta di altre storie di pirati in tutto il mondo. Così la produzione ha pensato di riunire il cast del precedente film per creare nuove avventure con gli stessi amati personaggi, entrati ormai nell'immaginario collettivo dei tanti appassionati del genere.