Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

The Amazing Spider-Man 2: Il potere di Electro

di Redazione , pubblicato il 25 Aprile 2014 nel canale CINEMA

“In anteprima rispetto alla release americana, l'atteso Spider-Man di Marc Webb torna nelle sale con il primo sequel dei tre programmati entro il 2018. Ecco il giudizio”

Girare a New York

Contestualizzare geograficamente Spider-Man significa pensare all'America, ma soprattutto a New York, vera patria di Peter Parker e del suo alter ego rosso e blu. Anche The Amazing Spider-Man 2: Il potere di Electro è naturalmente ambientato nella famosa città, con due titoli conquistati nella storia: è il primo film della saga di Spider-Man a essere interamente girato nello Stato di New York e, secondo il Governatore dello Stato Andrew Cuomo, è anche la più grande produzione di sempre girata a New York.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine in massima risoluzione -

Un vantaggio che sicuramente si riflette nell'automatica cattura di immagini e suoni di una città complicata e particolare, difficile da riprodurre in set esterni. Sono tanti i luoghi simbolo di New York utilizzati durante le riprese. Da Rochester a Long Island per finire a Brooklyn (Bensonhurst, DUMBO), Manhattan (Flatiron District, Union Square, Park Avenue, Chinatown) e il Bronx.

La vera protagonista è però Times Square, l'iconica zona di Manhattan che assiste alla prima rivelazione al pubblico dell'appena nato Electro. La produzione ha girato con Jamie Foxx per un'intera notte in una straripante Times Square, mentre la maggior parte delle sequenze della lunga e pericolosa scena ha avuto luogo ai Gold Coast Studios di Long Island.

Il team artistico ha infatti ricostruito in studio una gran parte della zona nord della piazza, incluse copie perfette delle vetrine lungo la Broadway e la Seventh Avenue, dalla 46esima alla 47esima Strada, la Father Duffy Square, con le sue tribune rosse, ed il TKTS circondato da cartelloni pubblicitari.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine in massima risoluzione -

Un set costruito a grandezza reale, con greenscreen enormi sostituiti in post-produzione dai famosi maxischermi (con notevole lavoro per la creazione di numerosi spot da mettere in onda) e scene realizzate in ambiente controllato che vedono l'esplosione degli schermi pubblicitari, auto della polizia che volano, numerosi spari e una folla in preda al panico. Oltre chiaramente alle ragnatele di Spidey e all'energia di Electro.

La sequenza nel complesso è particolarmente riuscita, con una divertente conclusione che richiama un episodio realmente accaduto nei fumetti.