Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Tutti al cinema: marzo

di Redazione , pubblicato il 05 Marzo 2014 nel canale CINEMA

“Suggerimenti e calendario completo per le uscite nei cinema italiani nel mese di marzo. Una rubrica di AV Magazine per essere sempre aggiornati su quello che succede all'interno dei cinema italiani, con info sul film e trailer. A voi la scelta!”

Dal 13 marzo

Lei

Theodore è impiegato presso una società che scrive lettere toccanti e particolari per conto di altri. Estremamente introverso fuori dal lavoro, è in crisi per la fine del suo matrimonio, vivendo una depressione che gli impedisce anche di firmare le carte del divorzio. Quando una nuova generazione di sistemi operativi viene lanciata sul mercato, Theodore decide di effettuare una prova del software, scoprendo in Samantha una voce affettuosa, amichevole e capace di individuare immediatamente il nocciolo dei problemi. La relazione tra i due, cominciata con le etichette di uomo/macchina, si evolve rapidamente, seguendo nel contempo anche l'evoluzione nel pensiero di Samantha.

Premiato con l'Oscar per la migliore sceneggiatura originale, Lei (Her il titolo originale) è un altro di quei film che indaga il rapporto tra l'uomo e la macchina. Il film scritto e diretto da Spike Jonze (Il ladro di orchidee) ha però una rara maestria nel raccontare l'evolversi delle emozioni che poche pellicole della serie hanno. Merito di un grande script ma anche di un'altra grande interpretazione di Joaquin Phoenix. Nella versione originale la voce di Samantha è di Scarlett Johansson. Un'interpretazione talmente convincente che ha spinto molti a caldeggiare una candidatura all'Oscar per l'attrice, impegnata in realtà solo con la voce. In Italia la voce di Samantha è di Micaela Ramazzotti. Ultima nota per le musiche degli Arcade Fire.

Need for speed

Tobey è un meccanico che nei weekend si trasforma in provetto pilota partecipando alle corse clandestine della sua zone. Ben presto viene però incastrato per un crimine non commesso e finisce in prigione per due anni. L'unico suo pensiero è tornare in libertà per assaporare il dolce gusto della vendetta.

Un nuovo videogame (con relativo esagerato franchi$e) si aggiunge alla lunga lista degli adattamenti cinematografici. La celebre serie di Electronic Arts cerca di calcare i successi degli altri apripista (su tutti Fast and Furious), portando in sala l'idea generale del videogioco e non un capitolo in particolare. Regia affidata a Scott Waugh (il mediocre Act of Valor) mentre la bella di turno Imogen Poots assiste in strada Aaron Paul e Dominic Cooper. La sceneggiatura, aspetto decisamente particolare in queste operazioni, è stato curato da George Gatins, esordiente.

Ida

Anna è una 18enne novizia che sin dalla tenere età ha vissuto in convento a causa della morte dei suoi genitori. Siamo nella difficile Polonia degli anni '60, con un regime comunista che detta le regole per ogni aspetto della vita sociale. E non solo. Anna poco prima di prendere i voti scopre di avere una zia ancora in vita e decide di andarla a trovare su pressione della Madre Superiora. La giovane ragazza si troverà però di fronte una donna single, estremamente disinvolta, con un passato da nascondere che la perseguita.

Toccante pellicola scritta e diretta da Pawel Pawlikowski, polacco praticamente trasferitosi in Inghilterra, regista in passato del buon Last Resort. L'intero film ruota attorno alla giovane Agata Trzebuchowska, all'esordio nel mondo del cinema. Da sottolineare la fotografia di Lukasz Zal e Ryszard Lenczewski, già collaboratore in passato di Pawlikowski e vincitore di diversi premi tecnici nel corso degli ultimi anni.

Segue : Dal 20 marzo Pagina successiva