Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Oscar 2014 - I vincitori

di Redazione , pubblicato il 03 Marzo 2014 nel canale CINEMA

“Si è appena conclusa la lunga notte degli Oscar. 37 i film candidati per le 21 statuette in palio. L'avrà spuntata 12 anni schiavo, Gravity o American Hustle? E nella categoria Miglior film straniero? Ecco la cronaca completa della serata”

Considerazioni e classifica

Si conclude così questa lunga maratona. Come di consueto abbiamo elaborato i risultati degli Oscar secondo il nostro procedimento che tiene conto per ogni film del numero di nomination, del numero di premi vinti e della tipologia (e quindi peso) delle statuette conquistate.

Al di là della mera considerazione che Gravity ha vinto praticamente quasi tutto, perdendo "solo" la statuetta come Miglior film, andiamo a quantificare le distanze tra i vari film. Scopriamo così che Gravity ha quasi doppiato 12 anni schiavo, formando la base del suo valore con i premi puramente tecnici e sferrando il colpo di grazia con la doppietta regia/fotografia.

Ottima la prova di Dallas Buyers Club, che eguaglia quasi il valore di 12 anni schiavo grazie alle due previste statuette agli attori protagonisti e a un "riempitivo" con il Miglior trucco.

Chiudono la classifica in ex-equo Her, Blue Jasmine, La grande bellezza (ottima la prova di Sorrentino dopo il pasticcio - non per colpa sua - di This must be the place) e Il grande Gatsby.

In sostanza comunque poche le sorprese, con qualche Oscar per Gravity che era dato per non sicuro (in particolare colonna sonora, montaggio, sonoro) che ha fatto la differenza nel trionfo della pellicola di Cuarón.

Gravity 100
12 anni schiavo 57
Dallas Buyers Club 43
Frozen 29
Her 21
Blue Jasmine 21
La grande bellezza 21
The Great Gatsby 21

Assolutamente negativa la prova di American Hustle, che non raccoglie neanche una statuetta nonostante le dieci nomination. E pensare che nella nostra classifica (simile a questa nei calcoli, senza naturalmente il peso degli Oscar) il numero e la tipologia di nomination ricevute aveva fatto volare il film di David O. Russell in cima alla classifica, leggermente avanti rispetto a Gravity e 12 anni schiavo.

Male anche Nebraska e The Wolf of Wall Street, anche se le reali possibilità di vincita per queste pellicole non sono mai state seriamente prese in considerazione.

Questo è tutto. Nelle pagine seguenti l'elenco completo dei film nominati e vincitori raggruppati per titolo o categoria. L'appuntamento è per il prossimo anno, magari ancora con la DeGeneres che ha tutto sommato tenuto alto il ritmo della serata nonostante un momento di flessione nella parte centrale.