Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Oscar 2014 - I vincitori

di Redazione , pubblicato il 03 Marzo 2014 nel canale CINEMA

“Si è appena conclusa la lunga notte degli Oscar. 37 i film candidati per le 21 statuette in palio. L'avrà spuntata 12 anni schiavo, Gravity o American Hustle? E nella categoria Miglior film straniero? Ecco la cronaca completa della serata”

Regia, attori protagonisti, film

Angelina Jolie sul palco introduce Sidney Poitier. Dopo l'ovazione della platea si presenta la cinquina della Migliore regia. È ancora Cuarón ad alzarsi dalla poltrona, la statuetta è la sua. American Hustle e 12 anni schiavo accusano il colpo mentre - piccola nota a margine - la Jolie premia il regista messicano dopo aver rifiutato la parte poi andata a Sandra Bullock. Rifiuto avvenuto a quanto pare esclusivamente per motivi legati alle tempistiche di altri progetti.

- click per ingrandire -

Si passa alla Migliore attrice protagonista. La Bullock è candidata con Gravity, per l'Oscar dovrebbe andare a Cate Blanchett per Blue Jasmine. Ma a questo punto è lecito aspettarsi di tutto, anche se nella cinquina la Bullock è forse la meno meritevole, sorpassata da Judi Dench e la sua Philomena. Ma alla fine Woody Allen colpisce e consente alla sua attrice protagonista di vincere l'Oscar. Per la Blanchett è il secondo Oscar dopo quello del 2004 come attrice non protagonista in The aviator.

Jennifer Lawrence presenta l'ultima cinquina rimasta: si premia il miglior attore protagonista. Tutti puntano su Matthew McConaughey, snobbando ancora una volta DiCaprio (The Wolf of Wall Street) e cercando di non confondere un premio a Bruce Dern (Nebraska) con un premio alla carriera. Previsioni rispettate. Dallas Buyers Club vince il premio e McConaughey vince il suo primo Oscar. Leonardo DiCaprio resta ancora a quota zero Oscar dopo quattro nomination.

 

- click per ingrandire -

Ci siamo. Siamo all'ultimo premio, l'Oscar al Miglior film. Potrebbe essere il triondo di Gravity o il punto in zona Cesarini per 12 anni schiavo, due film che si sono divisi quasi equamente i premi di questa stagione cinematografica. Gli altri sette nominati sembrano onestamente molto indietro.

Will Smith ha l'onore di consegnare il premio. Parte l'animazione con la presentazione delle pellicole. And the Oscar goes to... 12 anni schiavo! Steve McQueen ci mette lo zampino. Grande gioia in sala e grande commozione durante la lettura del discorso per il regista inglese.