Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Oscar 2014 - I vincitori

di Redazione , pubblicato il 03 Marzo 2014 nel canale CINEMA

“Si è appena conclusa la lunga notte degli Oscar. 37 i film candidati per le 21 statuette in palio. L'avrà spuntata 12 anni schiavo, Gravity o American Hustle? E nella categoria Miglior film straniero? Ecco la cronaca completa della serata”

Elenco per categorie

In grassetto i premi assegnati.

Miglior film

  • American Hustle
  • Captain Phillips
  • Dallas Buyers Club
  • Gravity
  • Her (Lei)
  • Nebraska
  • Philomena
  • 12 Years a Slave (12 anni schiavo)
  • The Wolf of Wall Street

Miglior attore protagonista

  • Christian Bale per American Hustle
  • Bruce Dern per Nebraska
  • Leonardo DiCaprio per The Wolf of Wall Street
  • Chiwetel Ejiofor per 12 Years a Slave (12 anni schiavo)
  • Matthew McConaughey per Dallas Buyers Club

Miglior attrice protagonista

  • Amy Adams per American Hustle
  • Cate Blanchett per Blue Jasmine
  • Sandra Bullock per Gravity
  • Judi Dench per Philomena
  • Meryl Streep per August: Osage County (I segreti di Osage County)

Miglior attore non protagonista

  • Barkhad Abdi per Captain Phillips
  • Bradley Cooper per American Hustle
  • Michael Fassbender per 12 Years a Slave (12 anni schiavo)
  • Jonah Hill per The Wolf of Wall Street
  • Jared Leto per Dallas Buyers Club

Miglior attrice non protagonista

  • Sally Hawkins per Blue Jasmine
  • Jennifer Lawrence per American Hustle
  • Lupita Nyong'o per 12 Years a Slave (12 anni schiavo)
  • Julia Roberts per August: Osage County (I segreti di Osage County)
  • June Squibb per Nebraska

Miglior film d'animazione

  • The Croods (I Croods)
  • Despicable Me 2 (Cattivissimo Me 2)
  • Ernest & Celestine
  • Frozen
  • The Wind Rises (Si alza il vento)

Migliore regia

  • David O. Russell per American Hustle
  • Alfonso Cuarón per Gravity
  • Alexander Payne per Nebraska
  • Steve McQueen per 12 Years a Slave (12 anni schiavo)
  • Martin Scorsese per The Wolf of Wall Street

Miglior film straniero

  • The Broken Circle Breakdown - Alabama Monroe - Una storia d'amore // Belgio
  • La grande bellezza // Italia
  • The Hunt (Il sospetto) // Danimarca
  • The Missing Picture // Cambogia
  • Omar // Palestina

Miglior sceneggiatura originale

  • Eric Warren Singer e David O. Russell per American Hustle
  • Woody Allen per Blue Jasmine
  • Craig Borten e Melisa Wallack per Dallas Buyers Club
  • Spike Jonze per Her (Lei)
  • Bob Nelson per Nebraska

Miglior sceneggiatura adattata

  • Richard Linklater, Julie Delpy e Ethan Hawke per Before Midnight
  • Billy Ray per Captain Phillips
  • Steve Coogan e Jeff Pope per Philomena
  • John Ridley per 12 Years a Slave (12 anni schiavo)
  • Terence Winter per The Wolf of Wall Street

Miglior fotografia

  • Philippe Le Sourd per The Grandmaster
  • Emmanuel Lubezki per Gravity
  • Bruno Delbonnel per Inside Llewyn Davis (A proposito di Davis)
  • Phedon Papamichael per Nebraska
  • Roger A. Deakins per Prisoners

Miglior montaggio

  • Jay Cassidy, Crispin Struthers e Alan Baumgarten per American Hustle
  • Christopher Rouse per Captain Phillips
  • John Mac McMurphy e Martin Pensa per Dallas Buyers Club
  • Alfonso Cuarón e Mark Sanger per Gravity
  • Joe Walker per 12 Years a Slave (12 anni schiavo)

Migliori effetti visivi

  • Tim Webber, Chris Lawrence, David Shirk e Neil Corbould per Gravity
  • Joe Letteri, Eric Saindon, David Clayton e Eric Reynolds per The Hobbit: The Desolation of Smaug (Lo Hobbit: la desolazione di Smaug)
  • Christopher Townsend, Guy Williams, Erik Nash e Dan Sudick per Iron Man 3
  • Tim Alexander, Gary Brozenich, Edson Williams e John Frazier per The Lone Ranger
  • Roger Guyett, Patrick Tubach, Ben Grossmann e Burt Dalton per Star Trek Into Darkness

Miglior montaggio sonoro

  • Steve Boeddeker e Richard Hymns per All Is Lost
  • Oliver Tarney per Captain Phillips
  • Glenn Freemantle per Gravity
  • Brent Burge e Chris Ward per The Hobbit: The Desolation of Smaug (Lo Hobbit: la desolazione di Smaug)
  • Wylie Stateman per Lone Survivor

Miglior sonoro

  • Chris Burdon, Mark Taylor, Mike Prestwood Smith e Chris Munro per Captain Phillips
  • Skip Lievsay, Niv Adiri, Christopher Benstead e Chris Munro per Gravity
  • Christopher Boyes, Michael Hedges, Michael Semanick e Tony Johnson per The Hobbit: The Desolation of Smaug (Lo Hobbit: la desolazione di Smaug)
  • Skip Lievsay, Greg Orloff e Peter F. Kurland per Inside Llewyn Davis (A proposito di Davis)
  • Andy Koyama, Beau Borders e David Brownlow per Lone Survivor

Miglior colonna sonora

  • John Williams per The Book Thief (Storia di una ladra di libri)
  • Steven Price per Gravity
  • William Butler e Owen Pallett per Her (Lei)
  • Alexandre Desplat per Philomena
  • Thomas Newman per Saving Mr. Banks

Migliore canzone originale

  • "Happy" da Despicable Me 2 (Cattivissimo Me 2)
  • "Let It Go" da Frozen
  • "The Moon Song" da Her (Lei)
  • "Ordinary Love" da Mandela: long walk to freedom

Migliore scenografia

  • Judy Becker e Heather Loeffler per American Hustle
  • Andy Nicholson, Rosie Goodwin e Joanne Woollard per Gravity
  • Catherine Martin e Beverley Dunn per The Great Gatsby (Il grande Gatsby)
  • K.K. Barrett e Gene Serdena per Her (Lei)
  • Adam Stockhausen e Alice Baker per 12 Years a Slave (12 anni schiavo)

Migliori costumi

  • Michael Wilkinson per American Hustle
  • William Chang Suk Ping per The Grandmaster
  • Catherine Martin per The Great Gatsby (Il grande Gatsby)
  • Michael O'Connor per The Invisible Woman
  • Patricia Norris per 12 Years a Slave (12 anni schiavo)

Miglior trucco

  • Adruitha Lee e Robin Mathews per Dallas Buyers Club
  • Stephen Prouty per Jackass Presents: Bad Grandpa (Jackass - Nonno cattivo)
  • Joel Harlow e Gloria Pasqua-Casny per The Lone Ranger

Miglior documentario

  • The Act of Killing
  • Cutie and the Boxer
  • Dirty Wars
  • The Square
  • 20 Feet from Stardom

Miglior corto documentario

  • CaveDigger
  • Facing Fear
  • Karama Has No Walls
  • The Lady in Number 6: Music Saved My Life
  • Prison Terminal: The Last Days of Private Jack Hall

Miglior corto

  • Aquel No Era Yo (That Wasn't Me)
  • Avant Que De Tout Perdre (Just Before Losing Everything)
  • Helium
  • Pitääkö Mun Kaikki Hoitaa? (Do I Have to Take Care of Everything?)
  • The Voorman Problem

Miglior corto animato

  • Feral
  • Get a Horse!
  • Mr. Hublot
  • Possessions
  • Room on the Broom

 

 

Articoli correlati

La grande bellezza

La grande bellezza

Amaro ritratto dell'Italia contemporanea nell'intensa opera del maestro Paolo Sorrentino. Tra gli attori Toni Servillo, Carlo Verdone e Sabrina Ferilli. Distribuzione Warner HV
Golden Globe Awards 2014

Golden Globe Awards 2014

Assegnati i premi della stampa estera nella 71esima edizione dei Golden Globe Awards. Nessun vincitore netto, ma premi divisi tra i diversi film in concorso. Con qualche eccezione
Oscar 2013 - I vincitori

Oscar 2013 - I vincitori

La notte che assegna i premi più ambiti del mondo del cinema è arrivata. 33 film candidati per 21 statuette. Lincoln, Argo e Les Misérables, con qualche premio più scontato di altri. Ecco la cronaca completa



Commenti (20)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: bianconiglio pubblicato il 03 Marzo 2014, 10:04
7 oscar a gravity?!?!

capisco che tecnicamente può essere valutato positivamente.... però.... dico SETTE!!!
Non ho parole...

American hustle.... il più nominato (insieme a gravity) e zero premi... diciamo che avevano aspettative un po' elevate
Commento # 2 di: Cuchu 19 pubblicato il 03 Marzo 2014, 10:13
Delusione

Concordo con bianconiglio, 7 Oscar mi sembrano un po troppi ma il film è indubbiamente valido.

Sono molto molto deluso dal fatto che due film come American Hustle e The Wolf of Wall Street non si siano aggiudicati nemmeno una statuetta... soprattutto il primo 10 candidature e 0 vinte!

Spiace molto anche per Di Caprio, cosa dovrà fare per vincere un Oscar?
Commento # 3 di: marco79 pubblicato il 03 Marzo 2014, 12:58
Originariamente inviato da: bianconiglio;4127878
7 oscar a gravity?!?!

capisco che tecnicamente può essere valutato positivamente.... però.... dico SETTE!!!
Non ho parole...

American hustle.... il più nominato (insieme a gravity) e zero premi... diciamo che avevano aspettative un po' elevate


Mancava l'oscar per gli effetti soporiferi a Gravity
Commento # 4 di: prunc pubblicato il 03 Marzo 2014, 14:13
Accidenti, sette oscar per Gravity
A Di Caprio non vogliono proprio darlo quel premio...mah!
Commento # 5 di: wercide pubblicato il 03 Marzo 2014, 18:23
Gravity merita tutti gli Oscar che ha vinto.
Non concordo per il miglior film, che avrei dato a Her, e miglior attore che sarebbe dovuto finalmente andare a Leonardo, ma per il resto, è stato un'edizione abbastanza coerente.
Commento # 6 di: pigr8 pubblicato il 03 Marzo 2014, 19:04
Gravity ha preso si 7 oscar ma nessuno tra i 5 più importanti (miglior film, migliori protagonisti, migliori co-pro).

Ottimo il premio a Let it Go, non posso giudicare invece tra i film di animazione perchè non ho ancora visto quello di Miyazaki; sicuramente meritato quello di Cate Blanchett, Lupita Nyong'o un oscar combattuto, il co-pro maschile l'avrei dato a Fassbender.

Miglior attore per somma di meriti l'avrei dato a DiCaprio (meglio di Bale), non ho visto l'ultimo di McConaughey ma mi pare esagerato.

Giustissimo il Miglior Film.
Commento # 7 di: Plasm-on pubblicato il 03 Marzo 2014, 21:39
Originariamente inviato da: prunc;4128111
Accidenti, sette oscar per Gravity
A Di Caprio non vogliono proprio darlo quel premio...mah!


Secondo me il difetto di Di Caprio è quell'aria da eterno ragazzino che ha che non convince mai al 100% in ruoli da uomo, un po' come M.J. Fox anche lui nonostante l'età e la malattia ha sempre un'espressione da ragazzo.
Meritati gli oscar per gli effetti di Gravity, è stato un film girato in maniera che coinvolge molto lo spettatore (come tipo di riprese) anche se non sopporto la Bullok che trovo anche bruttina a dire il vero...

Ah una curiosità: ho visto La grande bellezza al cinema a Washington durante il periodo natalizio, mi sono meravigliato che la sala fosse piena nonostante che come consuetudine americana, il film fosse in lingua originale (italiano) sottotitolato in inglese. Pensavo che in sala ci fossero tutti italiani, ma alla fine del film mi sono reso conto che ero forse l'unico italiano in sala. Pensate qui se proiettassero i film USA in lingua originale con sottotitoli in italiano quanti pochi biglietti venderebbero!
Commento # 8 di: marco79 pubblicato il 04 Marzo 2014, 07:16
Originariamente inviato da: pigr8;4128397
...non ho visto l'ultimo di McConaughey ma mi pare esagerato.


E mi spieghi come puoi quindi dare un TUO guidizio??? Mah!!
Commento # 9 di: robertocastorina pubblicato il 04 Marzo 2014, 10:11
Originariamente inviato da: pigr8;4128397
Gravity ha preso si 7 oscar ma nessuno tra i 5 più importanti (miglior film, migliori protagonisti, migliori co-pro).

E da quando la miglior regia non è da considerare importante? Con i due premi per le sceneggiature a mio parere (e non solo) rappresentano il cuore di un film...
Commento # 10 di: wercide pubblicato il 04 Marzo 2014, 11:34
Originariamente inviato da: robertocastorina;4128775
[COLOR=#000000]a mio parere [/COLOR]appresentano il cuore di un film...

Concordo pienamente.
Ormai sono forse le uniche due categorie importanti che vanno quasi sempre a chi dovrebbero andare.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »