Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Il codice da Vinci

di Alessio Tambone , pubblicato il 26 Maggio 2006 nel canale CINEMA

“Atteso da mesi, odiato da tanti e idolatrato da molti. E' Il codice da Vinci, pellicola diretta da Ron Howard e tratta dall'omonimo best-seller di Dan Brown. Un successo annunciato nonostante - o a causa - le tante polemiche. Ecco il giudizio di AVMagazine”

Introduzione

Dopo mesi di pubblicità e polemiche arriva nei cinema dei tutto il mondo Il codice da Vinci, una delle opere più attese degli ultimi anni. Tratto dall'omonimo romanzo di Dan Brown, il film ha per protagonista Robert Langdon, un esperto di simboli americano di Harvard che improvvisamente si ritrova invischiato in una serie di omicidi.

Tutto parte con l'assassinio di Jacques Saunière, anziano curatore del Louvre, che viene ritrovato nudo sul pavimento della Grande Galleria del celebre museo parigino in una misteriosa posizione. Accanto al suo corpo la gendarmeria rileva una serie incomprensibile di numeri e un paio di frasi altrettanto inaccessibili. Da quel momento parte una lunga caccia all'assassino, nella quale rientrano l'Opus Dei, il Priorato di Sion, la Chiesa e un misterioso Maestro, che con il suo braccio armato - un monaco albino di nome Silas - cerca in tutti i modi di raggiungere e proteggere una pericolosa Verità.


L'ultima cena, il dipinto di Leonardo da Vinci al centro delle presunte verità nascoste

Un segreto tenuto nascosto per centinaia di secoli che, se rivelato, rischierebbe di minare improvvisamente le più elementari basi della concezione cristiana: la divinità dello stesso Gesù Cristo. Tra Cavalieri Templari e manovre ecclesiastiche, Robert Langdon, aiutato dalla crittologa francese Sophie Neveu e dall'amico esperto del Sacro Graal Sir Leigh Teabing, cercherà di scoprire tutta la verità seguendo gli indizi che Leonardo da Vinci ha nascosto tra le sue opere.

Distribuito da Sony Pictures e prodotto da Imagine Entertainment e Columbia Pictures Corporation con un budget di 125 milioni di dollari, il film è stato presentato in anteprima al Festival di Cannes in corso. Gli incassi promettono cifre da capogiro. Solo in Italia la Sony ha deciso di distribuire ben 910 copie del film, un nuovo record per una pellicola al suo debutto in sala.