Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Doom

di Alessio Tambone , pubblicato il 31 Marzo 2006 nel canale CINEMA

“Sulla scia dei videogiochi passati dal monitor al grande schermo, come Tomb Raider e Resident Evil, arriva in Italia sul grande schermo Doom, film ispirato al celebre e rivoluzionario videogioco rilasciato nel 1993 dalla id Software. Nelle sale dal 17 Marzo.”

Qualità audiovideo e conclusioni

Più che sufficiente la qualità video della pellicola visionata, che ha restituito dei buoni contrasti e un dettaglio accettabile alle basse luci. Valutazione abbastanza positiva anche per l’audio, che nonostante delle piccole mancanze garantisce un buon coinvolgimento sonoro. Non siamo soddisfatti in particolare delle basse frequenze, utilizzate unicamente in pochi intensi istanti. Avremmo preferito un canale LFE che giocasse più d’anticipo, prevenendo scene violente o amplificando la sensazione d’attesa molto forte in questo genere di film.


Ancora in soggettiva stile Doom

Andiamo quindi a tirare le conclusioni. Doom è un film che sicuramente consigliamo agli amanti del gioco che, senza troppo badare al film, potranno quasi rivivere le stesse emozioni delle lunghe notti passate davanti al monitor. Lo consigliamo un po’ meno a chi non ha mai giocato al videogame. In questo caso il film appare lento, con molti punti in sospeso e troppo poco coinvolgente.

Due piccole chicche. Da non perdere il logo iniziale della Universal Pictures, divenuto marziano per l’occasione, e i simpatici titoli di coda chiusi da una bella inquadratura finale.