Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Skyfall

di Redazione , pubblicato il 02 Novembre 2012 nel canale CINEMA

“L'agente 007 torna sul grande schermo per festeggiare il cinquantesimo anniversario della serie più longeva della storia del cinema. Con Skyfall siamo a quota 23 film, con Daniel Craig ancora nei panni di James Bond dopo i precedenti Casino Royale e Quantum of Solace”

Il giudizio di Emidio Frattaroli: 2K, 4K e 35mm

In questi giorni ho potuto osservare Skyfall in tre "versioni" diverse. Giovedì scorso ho assistito all'anteprima per la stampa a Roma, presso la sala 3 del multiplex The Space Moderno, in compagnia di Marco Benedetti. Ho scelto un posto a distanza ravvicinata, a circa 15 metri da uno schermo leggermente curvo con dimensioni non precisate ma con base certamente superiore a 15 metri. Il proiettore usato è un DLP 2K, probabilmente Christie con messa a fuoco perfetta e buona luminanza generale. A quella distanza ho potuto apprezzare un'immagine pulita, con "grana" finissima e mai fastidiosa, risoluzione elevata, colori profondi e dettaglio elevato. Sono rimasto meno convinto dal contrasto e dal gamma generale, forse un po' troppo elevato, fattore legato probabilmente alla sala. Durante la proiezione ho anche notato qualche artefatto di aliasing, in parte sottolineato dalla mia distanza ravvicinata e forse anche a causa della configurazione ottica/proiettore, forse a causa di un aggiuntivo anamorfico e conseguente ricampionamento: una eventualità, quest'ultima, che cercherò di verificare quanto prima. thespacecinema.it

La mia seconda visione si è svolta al Multiplex delle Stelle a Castel di Lama (AP) il 31 ottobre, una struttura dotata di ben 8 sale con proiettori Sony SRX-R320 a risoluzione 4K. Ho assistito alla proiezione nella sala 1, con schermo (purtroppo di tipo "silver") da 17 metri. Si tratta di una sala che conosco molto bene e che ho verificato con strumenti di misura poche settimane fa, con luminanza da manuale (circa 14 foot lambert al centro dello schermo), fuoco davvero ottimo e livello del nero molto contenuto, a garanzia di un rapporto di contrasto molto elevato. Anche in questo caso ho scelto una posizione ravvicinata, a circa 15 metri dallo schermo e in posizione centrale. In queste condizioni, la riproduzione in 4K è stata nettamente superiore rispetto a quella in 2K di Roma. Prima di tutto le scalettature sono del tutto scomparse, ho apprezzato un livello del nero più contenuto e un numero di sfumature più elevato, soprattutto con le immagini più scure, sintomo di una dinamica più elevata che a Roma non ero riuscito a percepire. Per quanto riguarda la percezione della risoluzione, vi rimando al paragrafo dedicato al confronto tra 2K e 4K. In entrambi i casi, sia a Roma che a Castel di Lama, ho potuto apprezzare un mix audio multicanale molto divertente, specialmente nell'ultima parte del film, con localizzazioni sonore precise, suono avvolgente e dinamica elevatissima. Una traccia audio che in alcune parti diventerà un riferimento. multiplexdellestelle.it

Oltre che in DCP (digital cinema packing) a risoluzione 4K, in Italia Skyfall viene distribuito anche in pellicola, in formato 35mm. Visto che una delle copie "analogiche" è anche qui a Teramo, presso la sala n. 3 del multisala Smeraldo, sono andato a dare uno sguardo per completare la recensione e approfittare ancora una volta dell'occasione per sottolineare i vantaggi della riproduzione digitale. La sala 3 dello Smeraldo di Teramo è di medie dimensioni, con schermo da poco più che 7 metri di base e un solo proiettore a pellicola 35mm con ottica a tiro lungo e aggiuntivo anamorfico Shneider. Conosco molto bene tutte le sale di questo piccolo Multiplex, la competenza del personale e la qualità d'immagine dei vari proiettori. Lo Smeraldo è stato tra i primi Multiplex italiani a dotarsi di proiettori digitali. Le altre due sale sono dotate infatti di proiettori DLP 2K, prodotti rispettivamente da Christie e da Barco. Dopo tanti mesi senza pellicola, vedere di nuovo lo sfarfallio del 35mm è stato quasi emozionante! L'emozione però è finita lì.

Senza tanti preamboli, posso dirvi che al confronto con il peggior proiettore 2K che possiate immaginare, la qualità d'immagine della proiezione in 35mm qui allo Smeraldo è stata semplicemente imbarazzante! L'immagine è così priva di informazioni e di dettaglio da sembrare sfocata e con gamma alle stelle e primissimi livelli delle sfumature "affogati" nel nero (o grigio scuro). Per darvi un'idea della perdita di risoluzione e dettaglio, M sembrava poco più che quarantenne! Inoltre, il rapporto di contrasto che ho potuto apprezzare al Multiplex delle Stelle è un lontano ricordo. Molto, molto lontano. Soltanto i colori della pellicola (quelli vicino al giallo e al rosso) tengono appena il confronto con il digitale ma nel complesso, il risultato è molto vicino ad un DVD riprodotto da un proiettore un po' avanti negli anni. La cosa più incredibile è che nessuno abbia protestato. Sembra quasi che il digitale non esista. Eppure in altre due sale dello stesso cinema ci sono immagini "digitali" di grande qualità. Per la fortuna dei prossimi spettatori teramani, da domani lo Smeraldo inizierà le proezioni di Skyfall in digitale in sala 2, con il proiettore Barco 2K: multisalasmeraldo.net

... continua

Nei prossimi giorni continueremo con la pubblicazione di altri contributi di altre firme della redazione di AV Magazine e altri collaboratori sia su giudizi artistici che tecnici.

 

Articoli correlati

Bond 50

Bond 50

In alta definizione i primi cinquant'anni dell'agente segreto al servizio di Sua Maestà. In attesa del nuovo Skyfall, un cofanetto per ripercorrere la lunga strada cinematografica di James Bond
007- Quantum of solace

007- Quantum of solace

Torna Daniel Craig nei panni di James Bond in Quantum of solace, dove la voglia di vendetta lo porta in missione in Italia, Austria e Sud America, insieme alla nuova Bondgirl Camille. L'edizione in alta definizione, in formato Blu-ray, è distribuita in Italia da 20th Century Fox a partire dal 25 Marzo



Commenti (7)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: stazzatleta pubblicato il 03 Novembre 2012, 08:34
bellissima recensione!

dovrò aspettare l'uscita casalinga, quindi attendere ancora un po' di mesi, ma non la perderò di sicuro
Commento # 2 di: minazza pubblicato il 03 Novembre 2012, 09:49
ottima recensione rovinata dall'utilizzo di termine quantomeno discutibili
Commento # 3 di: estgio pubblicato il 03 Novembre 2012, 12:29
bellissima recensione Emidio. io sono stato il 31 alla multiplex delle stelle e posso conformare la bontà del video! l unica cosa che manca al cinema e': la prenotazione dei biglietti e il numero dei posti!! per favore ci vuole tanto?? se vado magari mezz ora prima mi piacerebbe prendere il miglior posto...invece ancora no...
per il resto preferisco andare alla multiple delle stelle piuttosto che al Pala riviera... e abito a Porto d ascoli. Multiplex superiore per qualità tecnica.
ciao Emidio.
Commento # 4 di: g_andrini pubblicato il 05 Novembre 2012, 06:25
E' un buon film, ne consiglio la visione. E' uno 007 diverso dagli ultimi due, forse migliore sotto alcuni aspetti.
Commento # 5 di: stazzatleta pubblicato il 29 Gennaio 2013, 13:03
abel, che intendi?
Commento # 6 di: adslinkato pubblicato il 09 Aprile 2013, 17:22
Bellissima recensione! Molto interessante ed articolata.
Commento # 7 di: Picander pubblicato il 09 Aprile 2013, 19:38
n questo secondo caso la distanza tra i due formati è più vicina


A me sembra il caso con la differenza più netta, si vede proprio la trama del tessuto della giacca che in 2k è completamente assente.