Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Gli Oscar 2006

di Alessio Tambone , pubblicato il 06 Marzo 2006 nel canale CINEMA

“Da poche ore si è conclusa la cerimonia di premiazione della 78esima edizione degli Oscar. La redazione di AV Magazine ha seguito in diretta tutte le fasi di una serata che non ha risparmiato alcune sorprese. Ecco la cronaca in tempo reale con vincitori, vinti, statistiche, scommesse e considerazioni.”

Attore protagonista, fotografia, attrice protagonista


Philip Seymour Hoffman conquista finalmente un meritato Oscar come Miglior attore protagonista

Entriamo nel vivo della gara. Hilary Swank, vincitrice dell'Oscar come protagonista lo scorso anno con Million Dollar Baby, assegna il premio al Miglior attore protagonista. Il premio va a Philip Seymour Hoffman per l'ottima interpretazione restituita nel difficile biopic Capote. Ci ha deluso il suo discorso. Qualche anno fa aveva promesso che se avesse vinto l'Oscar non avrebbe fatto il discorso di ringraziamento ma avrebbe abbaiato come un cane fino a che non l'avessero tirato già dal palco. Invece si è esibito nel solito monologo piatto di ringraziamento. Oscar comunque assolutamente meritato.

Si passa alla fotografia. In lista per la statuetta Wally Pfister (Batman Begins), Rodrigo Prieto (I segreti di Brokeback Mountain), Robert Elswit (Good Night, and Good Luck), Dion Beebe (Memorie di una geisha) e Emmanuel Lubezki (The New World - Il nuovo mondo). La spunta ancora una volta Memorie di una geisha che così arriva a quota tre statuette su sei nomination.

Quando l'amore brucia l'anima- Walk the Line riesce a strappare l'ultima statuetta che era rimasta a disposizione dalle cinque nomination di partenza. E' Reese Witherspoon a vincere il premio come Miglior attrice protagonista, battendo la concorrenza di Judi Dench (Lady Henderson presenta), Felicity Huffman (Transamerica), Keira Knightley (Orgoglio e Pregiudizio) e Charlize Theron (North Country).


Reese Witherspoon vince l'Oscar come Miglior attrice protagonista per Walk the line

E' tempo di bis invece per I segreti di Brokeback Mountain, che vince l'Oscar come Miglior sceneggiatura non originale. Larry McMurtry Diana Ossana hanno adattato, con numerose modifiche, lo scritto omonimo nella raccolta Close Range, Wyoming storie di E. Annie Proulx, vincitore del Premio Pulitzer.