Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Aspettando gli Oscar 2006...

di Alessio Tambone , pubblicato il 14 Febbraio 2006 nel canale CINEMA

“Il 31 Gennaio sono state comunicate le candidature per la 78esima edizione degli Oscar, in programma il 5 Marzo al Kodak Theatre. Otto nomination a I segreti di Brokeback Mountain, sei a Crash - contatto fisico, Good Night, and Good Luck e Memorie di una geisha. L'Italia sceglie La Bestia nel Cuore”

Introduzione e prime categorie


La locandina ufficiale della manifestazione

Sono state finalmente svelate le nomination per la 78esima edizione degli Academy Awards. Il 31 Gennaio il presidente dell'Academy of Motion Picture Arts and Sciences Sid Ganis e l'attrice Mira Sorvino hanno annunciato la formazione delle dieci categorie più importanti della competizione. Le restanti quattordici invece sono state diramate a parte via web.


I segreti di Brokeback Mountain conquista ben otto candidature

Non ci sono sorprese rilevanti. Nessun film inaspettato è stato inserito, mentre un paio di esclusioni permettono delle brevi considerazioni. A dominare per numero di candidature c'è I segreti di Brokeback Mountain di Ang Lee, film ormai pluripremiato in ogni manifestazione. L'ascesa di questo film è iniziata proprio in Italia con la conquista del Leone d'Oro come Miglior film alla 62ma Mostra Internazionale del Cinema di Venezia e si è protratta fino ai recenti Golden Globes, con quattro premi assegnati come Miglior film drammatico, Miglior regia, Miglior sceneggiatura e Miglior canzone originale.


Un fotogramma di Munich, film diretto da Steven Spielberg

Iniziamo l'analisi dei film candidati agli Oscar con un dato statistico. Per la prima volta, dal 1981, le cinquine riguardanti il Miglior film e la Miglior regia coincidono alla perfezione. A farne parte sono il già citato I segreti di Brokeback Mountain, Good Night, and Good Luck di George Clooney, Capote di Bennett Miller (alla sua prima nomination). Chiudono la cinquina Crash di Paul Haggis, che riceve la prima nomination come regista ma che vanta la nomination come Miglior sceneggiatura non originale lo scorso anno per Million Dollar Baby, e Munich di Steven Spielberg. Quella di Munich è stata una lunga rincorsa, con polemiche da parte del regista per i ritardi di lavorazione e per una campagna pubblicitaria non all'altezza.