Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Aspettando gli Oscar 2006...

di Alessio Tambone , pubblicato il 14 Febbraio 2006 nel canale CINEMA

“Il 31 Gennaio sono state comunicate le candidature per la 78esima edizione degli Oscar, in programma il 5 Marzo al Kodak Theatre. Otto nomination a I segreti di Brokeback Mountain, sei a Crash - contatto fisico, Good Night, and Good Luck e Memorie di una geisha. L'Italia sceglie La Bestia nel Cuore”

Sceneggiature e film straniero


Ventunesima candidatura per Woody Allen con Match point

Passiamo alle nomination per la categoria Miglior sceneggiatura originale. George Clooney si ritaglia la terza candidatura per questa edizione con lo script di Good Night, and Good Luck (lavoro diviso con Grant Heslov). C'è spazio anche per Woody Allen, che con Match point giunge alla ventunesima candidatura (tre Oscar vinti). Completano la cinquina Crash - contatto fisico (Paul Haggis e Bobby Moresco), The Squid and the Whale (Noah Baumbach) e Syriana, film scritto da Stephen Gaghan, vincitore dell'Oscar in questa stessa categoria nel 2000 con Traffic.

Dando invece uno sguardo alla categoria per la Miglior sceneggiatura non originale si riaffacciano i titoli già visti nelle pagine precedenti: I segreti di Brokeback Mountain (Larry McMurtry e Diana Ossana), Capote (Dan Futterman), The Constant Gardener (Jeffrey Caine), A History of Violence (Josh Olson). Chiudono Tony Kushner e Eric Roth (Oscar per Forrest Gump), che hanno avuto il difficile compito di scrivere lo script di Munich.


La bestia nel cuore di Cristina Comencini in lizza per l'Oscar come Film straniero

Con la comunicazione dei cinque film in corsa come Miglior film straniero si "chiudono" una serie di polemiche legate al regolamento dell'Academy, che nel corso di questi mesi ha rifiutato le candidature di otto film (tra cui l'italiano Private di Saverio Costanzo, premiato altrove...). Situazione abbastanza strana, che però alla fine ha avuto un risvolto positivo per il nostro Paese. Fortunatamente l'Academy aveva infatti acconsentito a sostituire la candidatura del film di Costanzo - dopo non pochi problemi - con La bestia nel cuore di Cristina Comencini. E il film è finito nella cinquina finale in corsa per l'Oscar. La lotta però sarà dura: La Rosa Bianca - Sophie Scholl (Germania), Paradise Now (Palestina), Tsotsi (Sud Africa), Joyeux Noël (Francia). Ma è dal 1999, anno del trionfo di Benigni con La vita è bella, che non ci affacciavamo al Kodak Theatre. Un po' si sana competizione non può che farci bene...