Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Oscar 2011: i vincitori

di Alessio Tambone , pubblicato il 28 Febbraio 2011 nel canale CINEMA

“Si è appena conclusa la notte più attesa da tutto il mondo cinematografico. Ecco la fedele cronaca della serata, con il consueto articolo di AV Magazine che racconta e analizza i risultati degli Oscar. Buona lettura”

Documentari, effetti speciali, montaggio

Un attimo di respiro. Sul palco si cantano due dei quattro brani candidati come Miglior canzone. Si prosegue quindi con i premi dedicati ai corti e si ritorna alla musica, con una ridicola trovata: montare ad arte alcune scene di film inserendo una colonna sonora realizzata per l'occasione. Una soluzione parodistica che si trova tranquillamente in centinaia di video su You Tube. Male, molto male...

Finito lo strazio, arriva sul palco la star della TV Oprah Winfrey che premia Inside Job di Charles Ferguson come Miglior documentario. Nel lavoro si analizzano motivi e conseguenze della grave crisi finanziaria scoppiata nel 2008. I nomi coinvolti sono Lehman, Goldman Sachs e Bush. Quindi si va giustamente in pausa con gli spot televisivi...

Si rientra con l'intervento di Billy Crystal, che torna a presentare - anche se per un solo momento - la notte degli Oscar. Simpatico il siparietto realizzato con un filmato del compianto Bob Hope, che introduce la categoria dei Migliori effetti speciali visivi. Categoria ricca, che vede la presenza di Alice in Wonderland, Harry Potter e i Doni della Morte, Hereafter, Inception e Iron Man 2. A spuntarla è ancora il film di Nolan, che mette le mani sulla quarta statuetta della serata. Al momento è il film che ha vinto di più, con Il discorso del re fermo ad una statuetta e Il grinta, 127 ore e Il cigno nero ancora a zero.

Colpo di reni di The social network, che con Kirk Baxter e Angus Wall porta a casa l'Oscar per il Miglior montaggio. Si entra nel vivo con i premi più pesanti. E' l'ora della verità. Manca solo la Miglior canzone. Poi si procederà dritti verso la conclusione con i premi ai Migliori attori, alla Migliore regia e al Miglior film.