Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

La guerra dei mondi

di Alessio Tambone , pubblicato il 06 Luglio 2005 nel canale CINEMA

“In uscita mondiale contemporanea il 29 giugno, Steven Spielberg e Tom Cruise ci presentano una Terra che si ritrova improvvisamente in guerra. Questa volta però la minaccia arriva dallo spazio. Ecco la recensione di AV Magazine de 'La guerra dei mondi'”

Gli attori principali

Protagonista del film è Tom Cruise, che torna a lavorare con Spielberg dopo la bella prova di Minority Report. Questa volta interpreta un personaggio diverso dal solito, come spiega lo stesso Spielberg: "Quando abbiamo cominciato a lavorare a questo progetto, ho detto a Tom: "Mi va proprio di girare un film in cui non fai la parte dell'eroe e il tuo personaggio addirittura scappa". Buona la prova dell'attore, rovinata però dal cambio del doppiatore italiano di Cruise. Non è infatti, come di consueto, Roberto Chevalier a doppiare il personaggio, sostituito questa volta da Riccardo Rossi.


Tom Cruise ben presto si trasforma in un padre protettivo
- click per ingrandire -

E' interessante fare un piccolo riassunto di questa vicenda di cambio di doppiaggio, dato che la notizia era nell'aria già da qualche mese, quando la casa di produzione americana interessata al film chiese i provini dei doppiatori di tutti i personaggi principali del film. Per il provino del doppiaggio di Tom Cruise, viste le richieste di una voce giovanile, vennero chiamati Niseem Onorato (doppiatore di Jude Law), Fabio Boccanera e Riccardo Rossi (doppiatori di Ben Affleck e Johnny Deep) e naturalmente il doppiatore storico di Cruise Roberto Chevalier. Alla fine fu lo stesso Tom Cruise a scegliere Riccardo Rossi.

Giunto in Italia per il David di Donatello 2005, Cruise volle riascoltare i provini in seguito alle polemiche che erano sorte, ma la sua scelta ricadde nuovamente su Rossi. Quindi, molto probabilmente, dovremo abituarci a questo doppiaggio. Una piccola consolazione: queste richieste di provini, e quindi le seguenti modifiche di doppiatori, non sono state fatte solo all'Italia. In molto paesi, a partire da questo film, Tom Cruise ha cambiato voce...


La piccola promettente Dakota Fanning
- click per ingrandire -

Ma torniamo al film. Ottima la prova della piccola Dakota Fanning, nel ruolo della figlia di Cruise. La filmografia di questa bambina è impressionante. Ha debuttato nel cinema in Mi chiamo Sam, recitando accanto a Sean Penn e Michelle Pfeiffer nel ruolo di Lucy, per il quale ha vinto un premio BAFTA diventando inoltre l'attrice più giovane che sia mai stata nominata ad un Screen Actor’s Guild Award.

Ha proseguito nella miniserie televisiva Taken, prodotta esecutivamente dallo stesso Spielberg. Nell'ultimo anno ha recitato con Denzel Washington in Man on Fire – Il fuoco della vendetta e con Robert De Niro in Nascosto nel buio. Oltre ai progetti appena conclusi (tra tutti Dreamer con Kurt Russell) reciterà anche nel nuovo adattamento cinematografico di Alice nel paese delle meraviglie.

Anche ne La guerra dei mondi la sua è un'interpretazione veramente di alto livello. Di lei Spielberg ha dichiarato: “Dakota Fanning era nella mia testa dal secondo nel quale ho deciso di realizzare La guerra dei mondi. [...] Non conosco nessuno della sua età che sia migliore di lei nel comprendere la natura umana”


Tim Robbins interpreta lo strano Ogilvy
- click per ingrandire -

Tra gli altri attori, da segnalare una discreta prova per l'altro figlio di Cruise, interpretato da Justin Chatwin (Identità violate) e per Miranda Otto (la Eowyn de Il Signore degli Anelli) nel ruolo della ex-moglie. Menzione speciale infine per Tim Robbins (Codice 46) che interpreta Ogilvy, un personaggio inserito appositamente in questa sceneggiatura, molto somigliante al prete del romanzo originale. A lui il compito di nascondere Cruise in una cantina per un breve periodo di tempo.

Simpatica l'idea avuta da Spielberg e Cruise, entrambi fan del primo film La guerra dei mondi realizzato nel 1953. Hanno voluto in un piccolo cameo i due protagonisti di quel film: Gene Barry e Ann Robinson

Segue : Il cast Pagina successiva