Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Toy Story 3 - La grande fuga

di Alessio Tambone , pubblicato il 18 Luglio 2010 nel canale CINEMA

“Tornano in sala Woody, Buzz e tutti gli allegri amici del mondo di Toy Story nel terzo e ultimo capitolo della serie. Il film Pixar, distribuito come di consueto da Walt Disney Studios, sbarca in Italia anche in 3D dopo aver ottenuto incassi record in tutto il mondo. Ecco il giudizio di AV Magazine”

Arrivano nuovi giocattoli

Non è un caso se le sequenze più divertenti vedono come protagonisti i nuovi giocattoli creati per Toy Story 3. Dopo la simpatica parentesi nel secondo capitolo, la Barbie ruba la scena sul set conquistando il cuore di Ken e dei tanti appassionati presenti in sala. Da manuale la scena dell'incontro in asilo che anticipa gli sviluppi - che non sveliamo - della restante parte del film.

Da non dimenticare i tanti cattivi (dalla piovra Stretch all'inquietante Bimbo) e i teneri nuovi giocattoli come il Telefono Chiacchierone (grande successo Fisher-Price), il simpatico riccio Prickles con i caratteristici pantaloncini lederhosen, il triceratopo di plastica Trixie e l'irresistibile e morbido bacello di peluche con chiusura in metallo che racchiude Bisi e Bisi. Citiamo infine il co-protagonista del film Lotso Grandi Abbracci, soffice orsacchiotto di peluche rosa e bianco con un naso in velluto viola.

Accanto a questi giochi - tutti già visti nei filmati promozionali - e ai vecchi compagni di avventura (Woody e Buzz naturalmente, insieme alla cowgirl Jessie, al maialino Hamm, ai coniugi Potato, al dinosauro Rex, al cane Slinky, al fedele destriero Bullseye e ai meravigliosi Alieni) inseriamo anche uno dei personaggi tenuti nascosti ma che per noi rappresenta un vero colpo di genio: il pagliaccio Chuckles, doppiato in Italia da Giorgio Faletti. E non diciamo altro.

Ancora una volta di livello il doppiaggio italiano, che riconferma Fabrizio Frizzi e Massimo Dapporto come voce di Woody e Buzz. Accanto a loro la magnifica prova di Barbie e Ken (per noi Claudia Gerini e Fabio De Luigi) e l'inarrivabile Riccardo Garrone come voce di Lotso. Francamente evitabile Gerry Scotti come voce del Telefono Chiacchierone.