Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Sahara

di Alessio Tambone , pubblicato il 12 Maggio 2005 nel canale CINEMA

“Trasposizione cinematografica dell'omonimo libro di Clive Cussler, Sahara è una delle più belle e avvincenti avventure in cui Dirk Pitt (Matthew McConaughey) è in cerca di una corazzata confederata, scomparsa misteriosamente durante la Guerra di Secessione americana.”

L'analisi

Saranno piuttosto delusi i fan di Dirk Pitt. Chi ha letto il libro ha sicuramente notato una modifica sostanziale della trama ideata da Clive Cussler.. Motivi tecnici, logistici o cinematografici hanno spinto gli sceneggiatori Thomas Dean Donnelly, Joshua Oppenheimer, John C. Ricards (Betty love) e James V. Hart (Dracula di Bram Stoker, Tomb Raider: la culla della vita) ad alterare il libro in maniera massiccia, eliminando completamente alcuni personaggi e alcune situazioni. Si vocifera addirittura che Clive Cussler voglia intraprendere un'azione legale verso la produzione. Nonostante questo il film scorre comunque piacevolmente, offrendo due ore di divertimento e avventura senza troppe pretese.


L'aereo di Kitty Mannock: nonostante i cambi alla sceneggiatura,
alcuni elementi sono rimasti identici al libr

Al contrario, quando la sceneggiatura prende direttamente spunto dalle pagine del libro, lo fa in maniera quasi letterale, supportata da un sapiente gioco di regia. Ci riferiamo ad esempio alla scena iniziale, nella quale la dottoressa Rojas viene aggredita dai sicari di Massarde. L'uso di un'angolazione rovesciata e l'alternarsi di immagini altamente sfocate rendono bene l'idea, ricreando la scena esattamente come è descritta nel libro.

Dietro la macchina da presa c'è Breck Eisner, figlio del boss della Disney, alla sua prima esperienza cinematografica. Dopo una gavetta lunga otto anni di pubblicità televisive, nell'ultimo periodo aveva diretto la miniserie televisiva di fantascienza Taken, andata in onda su Italia 1, prodotta da Steven Spielberg. Buona la regia, in particolare la ripresa iniziale in "piano-sequenza", attraverso la quale il regista ci presenta una parte dello studio di Pitt: ci sono foto e ritagli di giornali di vecchie missioni (riprese dagli altri libri scritti da Cussler), modellini di navi e di macchine d'epoca. Tutto elementi che i fan hanno sicuramente riconosciuto e apprezzato. Nel resto del film la regia si mantiene su buoni livelli, fornendo vivacità al film e sfruttando molto bene la logistica del deserto attraverso ampie panoramiche.


Il trio in azione

Matthew McConaughey (Amistad, Come farsi lasciare in 10 giorni) interpreta un eccellente Dirk Pitt. A parte la somiglianza fisica, l'attore fornisce una buona prova, regalando il personaggio atletico, simpatico e audace che i fan conoscono. Da segnalare che inizialmente per questo ruolo era stato scritturato Hugh Jackman, ma l’attacco alle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001 fece slittare i tempi di realizzazione del film. Il ritardo portò ad un’incompatibilità tra i tempi del film e gli impegni dell’attore (le riprese di X-men 2) , che così venne sostituito da McConaughey, diventato poi anche produttore del film.

Al suo fianco troviamo in prima linea il simpatico Steve Zahn (National security - Sei in buone mani) che interpreta Al Giordino e Penelope Cruz, nei panni della dottoressa Eva Rojas. Buona la prova di entrambi, che con McConaughey ricreano un terzetto abbastanza affiatato. Come succede ormai per molti film, i protagonisti si sono calati realmente nella parte. Zahn e McConaughey hanno infatti sostenuto un duro mese di addestramento nella Marina Militare, per imparare a muoversi agilmente sulle barche e per imparare a maneggiare abilmente le armi che avrebbero utilizzato sul set.


L'ammiraglio Sandecker (William H. Macy), Rudi Gunn (Rainn Wilson) e i due cattivi

Buona anche la prova del resto degli attori, ad eccezione dei due cattivi. L'imprenditore francese Massarde è interpretato da Lambert Wilson, recentemente visto con Halle Barry in Catwoman, ma forse più famoso per aver interpretato il Merovingio in Matrix Reloaded e Matrix Revolutions. In questo caso offre una prova opaca e senza spessore. Stessa sorte che ci riserva il suo amico di affari, il generale Kazim, interpretato da un Lennie James (Snatch - Lo strappo) più simpatico che cattivo.