Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Cinemaking - How To Home Cinema

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 21 Marzo 2005 nel canale CINEMA

“Cinemaking - How To Home Cinema - è un nuovo programma televisivo prodotto dall'emittente satellitare E-TV in cui vengono affrontati i temi principali dell'home theater, illustrando il funzionamento dei principali componenti di un impianto audio e video. ”

Cinemaking

Lo scorso anno E-TV ha prodotto un programma dedicato proprio all'home theater e alle tecnologie audio e video che mi ha coinvolto in prima persona come autore dei contenuti. Cinemaking - questo il nome del programma - è strutturato in sei puntate in cui viene affrontata la composizione di un sistema home theater, l'analisi del funzionamento delle principali tecnologie per la riproduzione del suono e delle immagini, in modo da aiutare lo spettatore nelle decisione sull'allestimento di un primo sistema casalingo.

La scenografia, ispirata al film Dogville di Lars Von Trier, è costituita esclusivamente dai prodotti di sei sistemi home theater: uno per ogni stanza, uno per ogni puntata. La prima puntata è dedicata alle sorgenti video (es. ettori DVD e set top box). Le successive quattro puntate sono invece dedicate ai prodotti per la visualizzazione delle immagini; display, TV Color e videoproiettori. Nella quinta puntata viene affrontata la riproduzione audio multicanale, assieme ad amplificatori, diffusori e principali sistemi multicanale Dolby e DTS. Nell'ultima puntata di Cinemaking viene spiegato come effettuare l'intallazione ed il set'up del sistema, con particolare attenzione all'ambiente.

1 - Sorgenti audio video
2 - Display e TV Color
3 - Videoproiezione
4 - Videoproiettori LCD
5 - Audio e sistemi multicanale
6 - Installazione e setup

Tutte le sei puntate di Cinemaking sono arricchite di contenuti tecnici di altissimo livello in forma di immagini, animazioni e filmati che spiegano nel dettaglio il funzionamento dei principali componenti di un sistema home theater. Alcuni dei prodotti utilizzati nel programma sono stati smontati e l'interno è stato ripreso direttamente in studio, grazie anche alla collaborazione del Regista e del Direttore della fotografia Alcune immagini statiche dell'interno di un tubo a raggi catodici, sono invece state realizzate da Dario Tassa per la rivista Digital Video, edita da Technipress.


La conduttrice Elena Manzini illustra il funzionamento di un videoproiettore CRT
- click per ingrandire l'immagine -

Quest'ultimo si è trovato a superare moltissimi problemi che non erano stati previsti. Ad esempio, in numerose installazioni c'era la necessità di dover illuminare i tre canali anteriori del sistema home theater, pericolosamente vicini allo schermo utilizzato dal videoproiettore. Se la luce fosse finita anche sul telo di proiezione, la visibilità delle immagini proiettate sarebbe stata compromessa irrimediabilmente. Per alcuni dei contenuti didattici è stato necessario il ricorso ad animazioni sulla tecnologia molto complesse. realizzate da Daniele Buresta e dallo studio Devision.


Due delle animazioni sulla tecnologia DLP contenute nella terza puntata di Cinemaking
- click per ingrandire le immagini -

Le due immagini più in alto si riferiscono a due animazioni realizzate da Devision e contenute nella terza puntata di Cinemaking che è dedicata alle tre principali tecnologie di videoproiezione: CRT, LCD e DLP. Il frame a sinistra si riferisce all'animazione che mostra il movimento dei microspecchi del sistema DMD che è alla base della tecnologia DLP. A destra invece c'è un fotogramma dell'animazione che spiega come sia possibile generare tutti i colori delle immagini utilizzando un solo DMD.

In particolare, al contrario di quanto sia finora accaduto in altri filmati didattici (anche sullo stesso sito web di Texas Instruments, produttore esclusivo della tecnologia DLP) nell'animazione abbiamo disegnato la ruota colore che filtra le tre componenti RGB con i suoi colori reali: giallo, magenta e ciano. La ruota colore è infatti un insieme di specchi dicroici: nell'esempio più in alto, lo specchio che seleziona e lascia passare soltanto il colore blu respinge  il colore giallo. Per questo motivo, nella realtà, il filtro dicroico per il colore blu ha un colore giallastro.