Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo

di Alessio Tambone , pubblicato il 27 Maggio 2008 nel canale CINEMA

“Dal 23 maggio il celebre archeologo si riaffaccia sul grande schermo in un ritorno chiesto a gran voce dai fan di tutto il mondo. Indy is back, è con lui il grande gruppo artistico e tecnico che ha fatto il successo del personaggio negli anni passati, a partire dal trio Ford, Lucas e Spielberg.”

Il resto del cast

Sicuramente all'altezza dell'ottimo Harrison Ford anche il resto del cast. Partiamo dalla new-entry più rivoluzionaria, quel Shia LaBeouf apprezzato in Transformers che ormai appare completamente a suo agio davanti alla macchina da presa. Nel film interpreta Mutt Williams, grandissima citazione del selvaggio Marlon Brando, che a cavallo di una moto in stile Bobber richiama Indiana Jones nell'avventura legata al teschio di cristallo. Accanto a lui troviamo il graditissimo ritorno di Marion Ravenwood, interpretata ancora una volta da Karen Allen. Una recitazione in linea con il primo episodio della saga, che richiama i modi e la psicologia della miglior donna mai apparsa al fianco di Indy.

Fantastica la coraggiosa Cate Blanchett, "cocca di Stalin", che sdogana il mito dell'antagonista maschio e dà vita ad un cattivo veramente particolare. Da citare infine il bravissimo John Hurt che su suggerimento dello stesso Spielberg crea il suo professore impazzito pensando al Ben Gunn del classico L'isola del tesoro di Robert Louis Stevenson. Dispiace infine l'assenza di Marcus Brody, curatore del museo e grande amico di Indy, dovuta alla morte dell'attore che lo interpretava Denholm Elliott nel 1992. Il suo personaggio rivive però in una stupenda scena insieme al ricordo del padre di Indy, interpretato nel terzo episodio da Sean Connery, anche lui assente in questo quarto film.